Facebook, io ti voglio bene… ma ogni tanto devi stare zitto

CI SONO CASCATO DI NUOVO!

No Facebook… ancora non ci siamo!

Sei un ottimo strumento, ma ti prego stai zitto!

Hai presente quando vai a quella serata con gli amici, al tavolo c’è gente che conosci mischiata a perfetti sconosciuti, fai due chiacchiere, qualche battuta, poi vedi quella persona e BAM!

Forse è la bellezza, forse il fascino, forse il magnetismo dello sguardo…

Non puoi resistere.

Allora ti avvicini, cerchi un modo per rompere il ghiaccio, vuoi assolutamente farti notare, scambiarci due parole e capire chi è, dove sta, se è possibile uscirci da soli…

E a questo punto ti guarda, sorride, ti parla e…

DEI DEL CIELO, NO!!!

Infila una serie di tempi verbali sbagliati/osservazioni idiote/ha una risata orribile/una cosa qualunque che ti fa scendere la catena a terra…

Che tragedia immane!

Tutto quel fascino demolito appena ha aperto bocca!

Ecco, questo è ciò che succede al Sarto più o meno una volta a settimana, e dall’altra parte c’è Facebook.

Bello, performante, pieno di clienti pronti a comprare, denso di opportunità per tutte le aziende! Ma quando apre bocca è davvero una delusione

Eppure ogni volta io ci credo! Te lo assicuro.

L’altro giorno ad esempio mi compare questa notifica:

Oh dai! che figata, penso fra me e me… magari è qualcosa di utile!

Che ingenuo, ci casco ogni volta.

Ci clicco, pieno di belle speranze come un pupo che si avvicina all’albero il giorno di Natale…

Che BEL REGALO avrà preparato per me Zio Zucky?

Finisco su questa pagina

Wow! Un piano di marketing personalizzato! Che bbbbbello!

Chissà che meravigliosa diavoleria s’è inventato zukkino mio: in fondo ha a disposizione l’algoritmo più potente dell’universo!

La frase “Non tutti gli account pubblicitari sono idonei” è più che normale.

Non mi ha stupito: i Social sono “monetocratici”, per essere notato da qualcuno in questo mondo devi SPENDERE, e i Sarti per fortuna spendono un bel po’!

Seleziono quindi l’account dei Sarti per fare una prova e procedo

Mi compare questa domanda:

Quale è il mio obiettivo? E sotto compaiono 5 opzioni generiche…

Ma intendo GENERICHEche più generiche non si può: lì dentro potrebbero starci vagoni e vagoni di variabili, situazioni differenti, sogni, pretese, domande e chi più ne ha più ne metta!

Mi costringo a tornare sul pezzo. Calmati Sarto, magari migliora dopo!

…ma già sentivo puzza di bruciato.

Seguono una serie di domande ancor più generiche, mi gira la testa, mi sale il sangue agli occhi!

Con timido timore clicco sul mouse per scoprire il verdetto e…

AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHHHHH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ma cos’è?

COSA STRACAZZACCIO È STA COSA?!?

Di nuovo Facebook? DI NUOVO?!?

Io ti lancio la mia fiducia e tu me la riduci a brandelli così?

Io offro a te il mio cuore e tu lo infilzi con una lama rovente?

Perché Facebook, perché?

Nulla da fare, i cervelloni d’oltreoceano non si smentiscono…

Per sicurezza ho rifatto il quiz rispondendo in maniera diversa per vedere quali fossero le altre risposte. Nulla di eccitante.

Delle minchiate pazzesche!

Ma ti pare che la soluzione sia LA stories?

LA sponsorizzata?

IL post?

IL parolaaccccaso?

E imparerò ad usarla con la paginetta scarsa di istruzioni che ho trovato su quel bottone? Ma per cortesia!

Ascolta… non sei più negli anni 80 dove bastava aprire un locale per averlo pieno!

Ora hai una cosa che si chiama CONCORRENZA SU STRADA, basta fare due passi e si trova qualcuno che ti fa concorrenza.

E a quello si è aggiunta la CONCORRENZA ONLINE che riesce ad essere ancora più densa, terrificante ed agguerrita!

In questo contesto non basta alzare la mano e urlare “sono qui! Sono qui! Vi prego venite! Vendo cose!” perché è la stessa identica cosa che dicono gli altri!

Non serve che ti dica io cosa succederà, vero?

È ovvio che Facebook ti dia suggerimenti così: facili, immediati, che sembrano la soluzione rapida ed efficace a qualunque problema. È il suo lavoro: prende i tuoi soldi perché tu credi che una sponsorizzata (o delle stories su Instagram) sia la chiave di svolta della tua attività… e non è colpa tua!

La risposta alla domanda come posso usare i Social per far crescere la mia attività? È talmente complessa che se Zucky ti dicesse la verità tu NON GLI DARESTI UN CENTESIMO.

Se ti dicesse: caro imprenditore, devi imparare ad usare uno strumento tecnologico avanzato e applicare tecniche complesse facendo numerosi test e investendo denaro in quantità, con una varietà di funzioni e modalità da testare in maniera incrociata per un periodo di tempo lunghissimo, con una articolata strategia a lungo termine…

…di la verità, non ci proveresti neanche!

È per questo che Facebook te la fa facile: per le sue casse.

Ed è per questo che non puoi muoverti in questo mondo senza una strategia precisa: perché se ti muovi a caso, riempi solo le casse di Facebook e non le tue!

Tu devi far crescere la tua attività e puoi usare i Social per raggiungere obiettivi che senza non potresti nemmeno sognare.

Tuttavia…

Non puoi farlo come ti dice Zio Zucky!

Devi fare esattamente l’opposto: parola di Sarto.

Non devi affidarti ad un’unica semplice soluzione, ma attuare una strategia articolata per raggiungere il tuo Cliente Su Misura e tenerlo legato a te! Devi investire il tuo tempo, il tuo denaro e le tue energie in un progetto di Comunicazione che porti un risultato tangibile: una reale crescita del tuo fatturato!

E ricorda… a Facebook interessano i tuoi soldi, farà di tutto affinché tu ne spenda un botto da lui.

Ma il ritorno?

Vuoi spendere soldi o INVESTIRLI? Buttarli o farli crescere?

Quindi prima di tutto: non fidarti di chi ti vuol far credere che esista un modo semplice per ottenere grandi risultati… e clicca qui per iscriverti alla mia NewsLetter e non perderti mai un mio articolo o video: riceverai ogni settimana informazioni utili per non sprecare il tuo tempo e i tuoi investimenti.

Oppure puoi scegliere di guardare oltre questi specchietti per le allodole e osservare il mercato e la sua attuale condizione con occhio critico: siamo tutti consapevoli che il futuro ci riserva grandi sfide. Sappiamo oramai con assoluta certezza che non ci sarà nulla di facile e immediato.

Se anche tu vuoi dotarti di una strategia invincibile devi solo cliccare qui e prenotare la chiamata con il tuo Tutor… e scoprire cosa il Laboratorio dei Sarti del Web può fare per te.

E non dimenticare mai

VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE!

Il Sarto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *