Come Falene attratte dal Fuoco!

In natura le falene inseguono le fiamme. Non gli fa bene, si bruciano! Però per loro è inevitabile.

Lo fanno per istinto.

Si avvicinano troppo e muoiono.

Anche l’uomo insegue le cose che brillano. Legioni di persone si sono trucidate per gemme o granelli d’oro.

Ed è nato un detto: “non è tutt’oro ciò che luccica”!

Ecco, oggi parliamo di qualcosa che brilla, luccica forte, ma farà bruciare te, la tua immagine e soprattutto la tua cassa alla velocità della luce e, questo è il peggio, senza il ritorno che speravi.

Oggi parliamo di cosa NON è la Comunicazione. Di quando la Comunicazione usa le leve e gli stratagemmi che noi Sarti conosciamo molto bene… ma lo fa fuori luogo!

Oggi sono in vena di parlare di cose allegre e leggere.

Tipo i funerali.

A tutti è capitato di vederne uno. Ad alcuni di organizzarlo per qualcuno di caro.

È un momento terribile della vita di ognuno con cui, purtroppo, bisogna fare i conti.

Ora rispondi con sincerità a questa domanda: hai mai visto qualcuno ridere a crepapelle mentre organizza un funerale?

Facciamo un passo indietro.

Se dai un’occhiata alla tua memoria ricorderai sicuramene pagine Social che ti hanno fatto ridere. Spesso sono pagine o gruppi gestiti da ragazzi il cui unico scopo è farti ridere. Bellissime, alcune le seguo addirittura io!

Ma magari te ne viene in mente una in particolare… che si chiama Taffo.

Taffo è un’Agenzia di Pompe Funebri localizzata a Roma che, grazie all’agenzia creativa (ho i brividi anche a scrivere questa parola) che ne segue la Comunicazione, è diventata famosa in tutta Italia… e all’estero. Hanno anche fatto un libro!

Un vero fenomeno del Web. L’Ironia applicata ad un settore come quello dei funerali ha colpito molto il pubblico, facendo schizzare alle stelle la notorietà dell’Agenzia funebre.

Per un certo periodo Taffo è stata sulla bocca di tutti… e anche ora non se la passa male da questo punto di vista.

Tutto molto bello. Vero?

Tuttavia… non è tutt’oro ciò che luccica.

Prima di mettermi qui a mazziare l’Agenzia che segue la Comunicazione di Taffo ti faccio vedere perché sono qui a mazziarla.

Voglio che ti sia chiaro un concetto fondamentale: ANCHE IO RIDO AI SUOI POST.

L’ironia che fanno è gradevole e senza dubbio attira una enorme quantità di pubblico. Ma qui non contano le risate, e nemmeno i Like o le Condivisioni.

Così come non conta il gusto personale.

Né il mio né il tuo.

Qui contano solo TECNICA E NUMERI.

Quindi vediamo prima di tutto i numeri.

Oltre a Like e Condivisioni, cosa ha portato la Comunicazione di Taffo?

Guarda questo schemino interessante.

Come puoi notare già a prima vista, l’azienda Taffo è in perdita costante. (se non sapevi che questa cosa è fattibile e soprattutto LEGALE, sappi che posso trovare anche il TUO bilancio… basta pagare!)

La realtà è che ci sono ben DUE aziende a Roma con lo stesso nome, ma nessuna delle due sta raccogliendo un granché dalle campagne Social.

E chi ci sta guadagnando quindi?

Ho il sospetto che…

Lo stia facendo solo la sua Agenzia di Comunicazione!

e come?

È qui che iniziano a girarmi i chitarrini.

Sarto stai calmo.

Respira…

Conosco giornalmente imprenditori che per la prima volta nella loro carriera si approcciano all’idea di utilizzare la Comunicazione Social per incrementare il proprio fatturato e utile.

Spesso sono persone splendide, coraggiose e con voglia di darsi da fare.

Purtroppo, però, la cultura in Italia è ancora molto scarsa. Le conoscenze sulla Comunicazione sono per lo più legate alla percezione comune e per niente alla conoscenza della tecnica.

Quindi può capitare con grande facilità che questi bravi imprenditori vengano abbindolati da webbagency fuffa che gli propongono tecniche totalmente fallimentari.

  • Come la Brand Awarness, per esempio.
  • O l’ironia applicata ad cazzum, altro esempio.

Ma anche senza scendere nella tecnica specifica, proviamo anche solo a guardarla da esterni. Diciamo, usando semplicemente la logica.

Taffo fa funerali.

Taffo fa ridere.

Perché mai dovrei pensare a Taffo, che mi fa ridere, in un momento in cui piango?

Questo è, da un osservatore esterno e anche poco preparato, già un buon motivo per non fare tutta quell’ironia. Anche perché l’ironia è una ottima tecnica di Comunicazione. Ma non sempre e comunque!

Ma se proviamo a scendere un po’ di più nella tecnica, le cose stanno anche peggio.

La tua Comunicazione Social ha solo e esclusivamente 3 obiettivi:

  • Far crescere il numero dei tuoi Clienti su Misura
  • Far incrementare il numero di acquisti da parte dei tuoi Clienti su Misura
  • Aumentare la spesa media a Cliente su Misura.

Poi possiamo aggiungere che deve far compiere un’azione al tuo Cliente: scegliere se compare da te, comprare da qualcun altro o non comprare per niente!

Ora, vai a vedere una qualunque pubblicità della Taffo. Guardala con attenzione.

Trovi un qualunque argomento interessante? Qualcosa che possa farti pensare, in caso tu abbia bisogno di un funerale, che Taffo sia la soluzione giusta per te? Trovi da qualche parte un invito a compiere una qualunque azione che ti avvicini a trasformarti da “osservatore” a “cliente”?

Prendiamo le parole di Mr.Taffo:

“Siamo arrivati anche in Inghilterra, ma in verità questo accadeva da sempre. Siamo tanto conosciuti fuori dalla nostra zona ma ti direi una bugia se ti dicessi che abbiamo incrementato il lavoro oltre i nostri confini grazie alla pubblicità”
(Giacomo Taffo, fonte: http://tabletroma.it/taffo)

e abbiamo già visto che nemmeno DENTRO i confini è andata così bene.

Ora voglio essere chiaro con te.

Queste cose mi fanno incazzare. E il motivo è presto detto:

è da tempo che dedico la mia vita a promuovere e incentivare una cultura sulla Comunicazione. Lo faccio perché è scarsa, scarsissima e tutto questo è davvero pericoloso.

Questo perché già non è esattamente il periodo migliore di sempre per l’economia italiana.

In più è un momento in cui in molti si stanno affacciando “ai Social” per la loro pubblicità.

E webbagency che offrono “visibilità”, “brand awarness”, “condivisioni e like” o addirittura “post virali” ne è pieno i fossi.

Il problema è che queste attività sono dispendiose… e non hanno alcun ritorno.

Prendono il tuo Budget per la Comunicazione, magari racimolato con attenzione e con calcoli precisi, e lo bruciano. Con una bellissima comunicazione creativa… che però diventa il funerale della tua azienda.

Una spesa senza ritorno.

Questo non succederà mai nel Laboratorio dei Sarti.

Nemmeno se ce lo chiedi pregando. Nemmeno se sei pronto a pagare cifre astronomiche.

La Comunicazione deve trasformare il tuo investimento in fatturato e utile.

Se non lo fa… non è Comunicazione fatta bene, bensì una truffa.

E se una campagna è destinata a non fruttare… noi non la facciamo.

Punto e basta.

Non credere che non ci sia stato chiesto. Se avessi voluto, avrei decine e decine di clienti che vogliono una Comunicazione Social “alla Taffo”.

E se non li ho il motivo è semplice: so bene quanto sia facile per un imprenditore scivolare tra le grinfie di una webbagency pronta a svuotargli le casse; so perfettamente cosa succede quando ad un certo punto si vanno a guardare i bilanci.

E questo è il MALE.

Nel Laboratorio dei Sarti non esistono i “creativi”, ma solo tecnici con una eccellente creatività.

Professionisti capaci di creare un messaggio di vendita che trasforma lo spettatore o il lettore in cliente. Il resto non ci interessa.

Il resto sono solo fuochi pronti a bruciare inconsapevoli falene.

Se sei un lettore affezionato del mio Blog non dovresti essere stupito dalle mie parole.

Sai bene oramai quanto è facile incappare in questo genere di errori. Proprio per questo, perché tu possa essere sempre attento a non farti rifilare porcate creative senza speranza, che ogni settimana scrivo un articolo e produco un video. Ti basta cliccare qui per iscriverti alla mia Newsletter e non perdertene nemmeno uno.

Se invece sei finalmente giunto al punto della tua carriera in cui vuoi rendere più profittevole il tuo business, dotandolo di un sistema di Comunicazione che ti fa DAVVERO crescere fatturato e utile, probabilmente questo è il vero momento di svolta per te: in un periodo in cui la guerra del business si fa sempre più agguerrita, puoi avvalerti di una squadra pronta a darti tutti gli strumenti per realizzare i tuoi sogni di sempre!

Devi solo cliccare qui, compilare il form e riceverai una chiamata illuminante dal Responsabile Tutor.

E nel frattempo non scordare mai:

VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE!

Il Sarto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *