Scegli le foto per il tuo Sito… senza pagarle 3.000 €!

lucchetto su sfondo blu

Bentornato/a sulla rubrica del Fabbro,
Tutti sappiamo quanto è importante utilizzare delle belle immagini suoi nostri siti web e canali social.
“Anche l’occhio vuole la sua parte” è un proverbio banale ma applicabile in qualsiasi ambito.
Quando realizziamo un sito web, un blog o un post sui social vogliamo sempre che abbiano un forte impatto visivo e che facciano sbavare il nostro pubblico.

Va benissimo, non c’è nessun problema… tranne uno:
spesso utilizzi all’interno delle tue grafiche immagini protette da copyright… senza saperlo!

Questa pratica è pericolosissima e ti crea problemi con la legge piuttosto seri.

Utilizzando sui tuoi siti e i tuoi social immagini protette da copyright rischi di essere querelato per appropriazione indebita regolata dall’art. 646 c.p. che permette addirittura di procedere d’ufficio, cioè senza l’interesse del proprietario.

Ciò si può tradurre addirittura in “reclusione da 2 a 5 anni e multa da 1.000 a 3.000 euro”
Mica bazzecole.

Scommetto che adesso non vedi l’ora di scoprire come poter selezionare delle immagini da utilizzare sulle tue opere in internet in modo sicuro!
Allora raccogli tutta la tua concentrazione e afferra una tazza del tuo caffè preferito: partiamo!

Come riconoscere un’immagine protetta da copyright?

Piccolo spoiler: la quasi totalità delle immagini presenti su Google Immagini sono protette da copyright.

Esistono delle eccezioni e si tratta delle cosiddette immagini con licenza Creative Commons.

Spesso ti capiterà di trovare in rete anche delle immagini con una leggera filigrana sopra, magari con un logo. Ecco: quelle immagini sono protette da copyright al 100%, perciò stanne alla larga.

L’errore che tanti imprenditori commettono è quello di non stanziare un budget per l’acquisto di stock di foto: “ma sì, le foto le prendiamo da Google. GENIO!”.

gif di boris con scritta genio

Però purtroppo non funziona così.

Le foto appartengono a chi le scatta, le realizza e le mette in rete, quindi per norma dovresti utilizzare sui tuoi siti soltanto immagini che scatti e realizzi tu.

Esistono però, per fortuna, degli strumenti che possono farti risparmiare tempo e fatica.

Alcuni di questi sono gratuiti e altri a pagamento, ma li vedremo nel dettaglio più in là.

Torniamo alla ricerca su Google Immagini.

Esiste un trucco per capire immediatamente se le immagini che guarderemo sul motore di ricerca sono protette o meno da copyright.

Collegati a Google Immagini e cerca la foto di un gattino. Scrivi proprio “gattino” sulla barra di ricerca.

risultati pagina di ricerca con query gattini
Il risultato della ricerca “gattino” su Google Immagini

Ehy, ci sei ancora o ti ho perso per sempre? Lo so, quelle immagini sono bellissime, però stai attento: sono quasi tutte coperte da copyright!

“Lo so Fabbro, però ho disperatamente bisogno di usare foto di gattini sul mio blog e alla svelta! Come faccio?”

Ok, don’t panic.

bottone don't panic

Fai click sul bottone “strumenti” e, nel menù che ti si aprirà in automatico, seleziona la voce “diritti di utilizzo”.

Ti si aprirà un ulteriore menù con le voci “tutti”, “licenze di Creative Commons” e “licenze commerciali e altre licenze”. Scegli “licenze di Creative Commons”.

Ecco: se hai fatto tutto bene le foto dei gattini cambieranno. Quelle foto le puoi scaricare e utilizzare sui tuoi siti web, sui tuoi social e puoi anche stamparle e appenderle in camera tua se ciò ti aggrada. Non infrangerai la legge e, inoltre, i gattini con licenza Creative Commons sono carini e coccolosi come quelli protetti da copyright.

schermata con query gattino in creative commons
Confrontando questa foto con quella precedente ti accorgerai che le immagini sono diverse

Ovviamente puoi cercare qualsiasi altra cosa, non per forza “gattino”.

Però ti devo mettere in guardia: se adesso cambi la query sulla barra di ricerca Google e scrivi qualcos’altro al posto di “gattini” i filtri si resetteranno e dovrai nuovamente portarti sulla voce “strumenti” -> “diritti di utilizzo” -> “licenze di Creative Commons”, poni attenzione o rischierai di infrangere la legge in modo inconsapevole.

Dove scaricare immagini non protette da copyright

Un modo totalmente sicuro e gratuito per scaricare delle immagini non protette da copyright e ricercarle su siti come Pixabay, Pexel e Unsplash.

schermata iniziale di pixabay
Questa è la schermata iniziale del sito Pixabay, dove puoi scaricare centinaia di immagini gratuitamente.

All’interno di questi siti troverai tantissime immagini in alta definizione da poter scaricare e utilizzare a piacimento, senza il rischio di incorrere in sanzioni legali.

Inutile io ti dica quanto sono belle le foto che puoi trovare su queste risorse, puoi visitarle tu stesso per farti un’idea.

Ti basta sapere che addirittura Apple ha utilizzato anni fa sul proprio sito delle immagini scaricate su Unsplash, perciò non farti preconcetti solo perché si tratta di immagini gratuite.

Canva
Il sito Canva merita un discorso a parte.

Canva è un sito su cui puoi realizzare delle grafiche in pochi click, sfruttando template e immagini già pronti all’uso.

Tutto quello che puoi usare su Canva non è protetto da copyright e ciò è comodissimo perché ti toglie dalla testa il pensiero a monte.

Attenzione però: molte immagini di Canva sono utilizzabili a pagamento, anche se costano una cifra ridicola e sono abbordabilissime da tutti.

Un altro pregio di Canva è che ti fornisce dei modelli dalle dimensioni ideali già pre-impostate per qualsiasi tipo di progetto, come grafiche per Instagram, biglietti da visita, brochure e tanto altro ancora. Puoi addirittura realizzare delle slide come su PowerPoint, e in modo meno faticoso.

Se hai bisogno soltanto di scaricare una foto e non di realizzare un vero e proprio progetto grafico su Canva, puoi creare un progetto delle dimensioni che preferisci, inserire sul progetto la foto che vuoi scaricare e salvare il progetto sul tuo pc.

Puoi anche combinare più foto in una sola grafica (per realizzare ad es. un mosaico) e salvarle sul tuo pc.

Come ricercare e acquistare immagini di stock

Se hai visto delle immagini bellissime ma coperte da copyright in rete e vuoi utilizzarli a tutti i costi puoi decidere di acquistare immagini di stock.

Alcuni siti, come Shutterstock e Adobe Stock, ti permettono di acquistare centinaia di immagini in stock, di qualsiasi tipo.

E non finisce qui: preparati perché sto per darti una chicca incredibile.

Ti rivelo un metodo infallibile per cercare un’immagine su Google e capire su quale sito è possibile acquistarla!

Torna su Google e scrivi “gattini”, ma stavolta non utilizzare il filtro “licenza Creative Commons”, bensì clicca su un’immagine protetta da copyright.

A questo punto fai click col tasto destro del mouse sull’anteprima della foto e scegli l’opzione “copia link immagine”.

Apri un’altra scheda del browser e googla il sito “TinEye”, dopodiché aprilo.

All’interno di questo sito c’è una barra di ricerca con su scritto “paste or enter image URL”. Clicca col tasto destro su quella barra e seleziona “incolla”.

In pratica hai copiato l’URL della foto del gattino e l’hai incollato nel motore di ricerca di TinEye.

Fai click sulla lente d’ingrandimento e… voilà!

Nella schermata seguente ti apparirà una lista dei siti che utilizzano quella immagine, ma la cosa davvero interessante è che il primo risultato sarà quello con il sito da cui potrai acquistarla.

Nel mio caso, so che se voglio utilizzare la foto di questo gattino dovrò acquistarla su Adobe Stock.

risultato ricerca su tineye

Fantastico, vero?

Se vuoi continuare a scoprire trick del genere ti consiglio di scriverti subito alla mia newsletter. Facendo click qui e registrandoti riceverai ogni settimana delle guide utilissime come questa direttamente all’interno del tuo indirizzo email e in anteprima. Gratuitamente!

Conclusioni
Oggi hai scoperto in che modo puoi utilizzare le immagini che trovi in rete all’interno dei tuoi siti web, social e grafiche, senza rischiare la galera (o almeno una bella multa) e ciò è utilissimo per qualsiasi imprenditore!

Però permettimi di darti un ultimo consiglio prima di chiudere l’articolo.

Per quanto le immagini di stock siano belle, (molte) gratuite e facili da reperire non dovresti abusarne.

La verità è che lì fuori tutte le attività utilizzano immagini di stock per promuoversi.

Se utilizzi soltanto immagini di stock per la tua comunicazione, presto diventerai indistinguibile dai tuoi competitor e ti mischierai a loro.

Molto spesso è più efficace utilizzare foto della tua attività, del tuo staff o di te che sei a lavoro, perché è più reale.

Anni fa, quando ho iniziato il mio lavoro con i Sarti, le immagini di stock facevano tantissima presa sugli utenti, anche perché non era così facile reperirne.

Chi le aveva e le metteva in mostra sui propri siti e canali social sembrava più professionale rispetto ad altri, anche perché in generale il web non era ancora pieno zeppo di foto spettacolari.

Oggi è diverso e adesso chiunque può procurarsi delle foto di stock da esibire sui propri lavori, perciò molti utenti le hanno già viste e si insospettiscono.

Attenzione: non ti sto suggerendo di evitare di utilizzare immagini di stock.

Ti chiedo solo di abbinarle a foto vere di te, il tuo staff e i tuoi clienti alle prese con il lavoro della tua attività.

I tuoi utenti ti apprezzano di più se ci metti la faccia, perché significa che ti stai assumendo la responsabilità di quello che dici e delle tue azioni in modo serio e professionale.

Ti è piaciuto l’articolo? Dove scarichi le foto di stock per i tuoi progetti? Scrivimelo nei commenti!

Se vuoi continuare a leggere articoli di questo tipo non ti resta altro da fare che iscriverti alla newsletter del Fabbro! Fai click qui e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare il martello per spaccare il web!

A martedì prossimo,
Il Fabbro

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *