Se bastasse un Post… saremmo tutti ricchi!

Spesso, facendo da Tutor per diverse Aziende, mi sono trovato a spiegare questa cosa.

Sia chiaro: non mi dà fastidio farlo.

Anzi, è parte integrante del mio lavoro: i Social sono uno strumento nuovissimo per le imprese italiane, è ovvio che ci siano tante cose da imparare.

Se ti dico quanto faccio studiare i ragazzi e le ragazze del Laboratorio dei Sarti… beh, ti garantisco che c’è da impazzire!

E il Sarto in persona, fin dal giorno zero dei Sarti, mi ha detto che il mio lavoro più duro sarebbe stato “combattere contro le percezioni sbagliate” dei nostri clienti.

(gli avevo creduto, ma mica avevo capito quanto!)

Allora, dopo numerosissime volte in cui ho fatto questa cosa dal vivo, via mail o al telefono… è ora di farci un articolo!

 

Per cui mettiti tranquillo che oggi andiamo a vedere una verità scomoda, fastidiosa, che proprio non va a genio a nessuno, ma che è così puntoebasta e ignorarla non ci fa avere grandi successi.

Anzi.

Ci fa bruciare soldi per niente.

Ma se tu sei abituato o abituata a leggere i miei articoli, sai che mi piace portarti metafore, esempi, storie personali, spunti di riflessione.

E questo perché so una grande verità, che mi insegnò il mio caro professor Annibale Galli alle scuole superiori (uno dei pochissimi professori bravi che io abbia mai incontrato):

 

NON PUOI INSEGNARE NULLA A NESSUNO

AL MASSIMO PUOI AIUTARE GLI ALTRI A IMPARARE

 

(immaginalo detto da un uomo poco sopra i 60, con una cultura smisurata e un paio di invidiabili mustacchi)

 

Quindi, io so che non posso insegnarti nulla. Posso, sì, sfruttare il tuo desiderio di imparare… se c’è!

Ma se non c’è?

Allora devo stimolare la tua curiosità, crearti immagini mentali il più possibile vivide e forti.

Affinché le mie parole non arrivino a te lasciandoti passivo.

Il mio obiettivo è darti un buon motivo per ricordare quello che ti dico… perché so con certezza che ti sarà utile!

 

Quindi, oggi, per parlare di Social…

Parliamo della tua auto!

Hai un’auto, vero?

E, se ci pensi, alla tua nascita ne avevano almeno una i tuoi genitori.

Non so la tua età, ma probabilmente anche i tuoi nonni e bisnonni.

 

La prima auto in Italia fu consegnata il 2 gennaio 1893, via treno, a Vicenza.

Un istante prima di quella data, si girava a cavallo, in carrozza, in bici.

L’auto era incredibilmente nuova, innovativa, era praticamente il futuro!

Se ci pensi ora fa quasi ridere, eppure anche solo 100 anni fa quasi nessuno possedeva un’auto… e nessuno capiva un bel fico secco di motori!

Ora, invece, l’automobile è una cosa comune. Ce l’hanno tutti.

E non solo…

L’auto è un mezzo familiare, conosciuto, facile da utilizzare. Facilissimo!

La tecnologia ha fatto passi da gigante e ora anche una scimmia ammaestrata potrebbe portarti a lavoro la mattina.

Pensaci.

Motori fluidi, che si guidano senza nemmeno usare più le marce, con telecamere che ti mostrano come non sfasciare le altre auto in sosta, sensori, freni automatici… la tecnologia auomobilistica continua ad evolversi senza freno!

E per noi automobilisti è un grandissimo vantaggio.

Guidare è sempre più facile!

Conosciamo a menadito la nostra auto. E se fa un rumorino strano? Lo sentiamo subito!

E che facciamo?

 

ANDIAMO DAL MECCANICO.

Ecco, fermati qui un attimo con me. Ragioniamo.

Perché portiamo l’auto dal meccanico?

Certo, perché non funziona. Ma perché non apriamo noi il motore, non ci mettiamo a svitare bulloni ricoprendoci di grasso cercando di risolvere il problema?

 

Perché SAPPIAMO CON CERTEZZA che, per quanto sia estremamente facile guidare un’automobile, non è altrettanto facile metterci le mani dentro e farla funzionare a dovere.

Lo sappiamo perché, culturalmente, sono 120 anni che la gente si deve rassegnare al fatto che se la macchina vuoi che funzioni devi metterla in mano ad un professionista. E non ci lasciamo abbindolare dal fatto che SEMBRA così facile…

 

E perché parlo di questo per parlarti dei Social?

 

Facebook nasce nel 2004. La versione in italiano sbarca sui nostri PC il 14 maggio 2008.

All’inizio di commerciale non ha un bel niente, o quasi. Poi, col passare degli anni (pochissimi!) diventa la MIGLIOR piattaforma al mondo per acquisire nuovi clienti.

 

In altre parole…

…Facebook è un NEONATO.

Sono meno di 10 anni che ha un vero valore per la tua azienda e sì e no 5 che è necessario per ogni attività in Italia.

Praticamente è qui da ieri.

 

E non solo!

Facebook è INCREDIBILMENTE FACILE DA USARE. Intuitivo, rapido, chiaro. Se non lo hai mai visto e apri un profilo, tempo due ore hai già trovato il vicino di banco delle medie che non vedi dal capodanno del 2000, mentre parlavate di millenium bug.

 

Seguimi, perché la storia si fa ancora più intricata.

 

Da quando è diventato una vera piattaforma commerciale, dove comprare e vendere e fare Comunicazione per attrarre clienti, Zio Zucky ha avuto una grandissima intuizione (l’ennesima, direi):

ha capito che, visto che per tutti era così facile da usare, avrebbe dovuto rendere FACILISSIMO spenderci soldi con l’intento di ottenere risultati.

Non solo ha inventato le sponsorizzate…

Ma ha fatto molto di più:

ha iniziato a dire (e non ha mai smesso) che è FACILISSIMO utilizzarle per raggiungere persone!

 

Quante volte hai letto un messaggio sulla bacheca di Facebook che ti invitava a spendere soldi per raggiungere persone?

Eh, proprio quello.

Quello, quel punto lì, è IL MIO NEMICO NUMERO UNO.

E se non stai attento…

ANCHE IL TUO!

 

Perché è proprio lì che Facebook ti fa lo scherzetto. E ti basta ascoltarlo, fidarti, seguirlo e spendere come dice lui… per far arenare la tua azienda, bella incagliata sul fondo delle convinzioni sbagliate che Zio Zucky ha ben pensato di regalarti.

Se Facebook esistesse dal 1893, già i tuoi nonni ti avrebbero detto, fin dalla culla

 

“piccolo mio, non dare mai soldi a Zio Zucky che te li fotte all’istante e non ti dà in cambio niente. Vai da un professionista e pagalo!”

(i nonni bravi avrebbero detto “vai dai Sarti”, ma questa è un’altra storia)

 

Ed ecco la trappola.

  1. Usi i Social con estrema facilità
  2. Ti sembrano facili da usare anche in maniera professionale.
  3. I Social stessi ti dicono che è facile.
  4. Spendi soldi.
  5. Fai un buco nell’acqua!

 

E poi, se sei un tipo sveglio… capisci e corri da un professionista.

E qui… iniziano i guai per lui!

 

Ecco il fattaccio

 

Se hai fatto il grande passo di capire come non bruciare soldi in sponsorizzate inutili ed hai deciso, finalmente, di pagare i Sarti… è come quando porti l’auto dal meccanico.

Ti senti tranquillo: paghi, ti danno indietro l’auto che funziona alla grande.

Solo che… non ti sogneresti MAI di dire al meccanico che la vuoi pronta in 12 minuti, vero?

È LUI che ti dice quando sarà pronta. E siccome tu (come me) non hai la minima idea di cosa sia un motore, gli credi e attendi il giorno della consegna. Perché lo sai, funziona così.

 

Con i Social è simile… tranne che per un aspetto: non sai quanto ci vuole, e ti aspetti facilmente che sia poco più di un attimo!

Il ragionamento, circa, è:

“fino ad oggi ho sbagliato, ok. Ora sono in mano a dei professionisti, funzionerà alla grande subitissimo e avrò ottimi risultati fin dal primo post!”

 

Ecco.

Non è così.

Vorrei tanto non dover dire questa cosa. Vorrei esistesse la formula segreta del Laboratorio dei Sarti per diventare tutti ricchi con un post sponsorizzato per 2 giorni…

Ma le cose non stanno così.

Non funziona così Facebook.

E non funziona così la Comunicazione!

 

Come il meccanico necessita dei suoi tempi (io sarò stato sfortunato, ma una volta ci sono voluti 44 giorni per riavere la mia amata auto dopo un incidente), così anche i Social hanno i loro.

 

E, mi duole dirlo, non sono rapidi. Non lo sono e non lo saranno mai.

Anzi…

Più passa il tempo, più concorrenza lavora sui Social in maniera professionale… più tempo ci vuole perché le tue campagne funzionino!

E allora come si fa?

 

Esattamente come il meccanico. Si aspetta il tempo necessario. Punto.

Quanto è questo tempo? impossibile dirlo, dovrei conoscere la tua azienda MOLTO bene per fare una previsione!

(se proprio il dubbio ti attanaglia le viscere possiamo parlarne, richiedi una call con me cliccando qui)

 

Quindi, tempo.

 

Tempo vuol dire:PAZIENZA!

E non solo!

Vuole dire prima di tutto:

  • COSTANZA
  • COMPETENZA
  • AFFIDABILITÀ

I Tre Pilastri della Comunicazione Social!

 

Se non stai di cosa sto parlando… tranquillo, risolvo il problema tra qualche riga.

 

Tornando al discorso di partenza, quindi:

se ti immagini che un paio di post ben fatti con sponsorizzate settate perfettamente possano far svoltare la tua azienda, devo darti una brutta notizia.

Se, invece, ti è chiaro che la Comunicazione Social fa parte della digitalizzazione della tua Azienda e che la Digitalizzazione non è un’azione, ma un processo… beh, molto bene. Siamo proprio sulla buona strada!

 

Il che vuol dire che hai anche capito che non ti basterà un post o due, né una campagna con investimenti spropositati in sponsorizzate.

Ti servono:

  • Un utilizzo preciso e professionale degli strumenti di Comunicazione
  • Una strategia di acquisizione e fidelizzazione Clienti Su Misura curata nei minimi dettagli
  • TEMPO per raggiungere risultati e vederli crescere come non mai, nemmeno nei sogni più belli!

 

Quindi, ci vuole tempo, pazienza.

Ma esiste un modo per bruciare le tappe, raggiungere traguardi più velocemente di chiunque altro e usare i Social come un vero e proprio magnete attira-clienti efficientissimo in poco tempo?

 

NO (anche se…)

 

…fortunatamente, esistono tecniche e strategie che possono VELOCIZZARE questo processo, renderlo fruttuoso nel minor tempo possibile e far rendere al meglio ogni eurino investito!

 

E non solo!

Come si fa ad arrivare PRIMA ai risultati?

Si inizia SUBITO, ORA, NOW!

Da dove?

Beh, ecco la buona notizia del giorno:

se anche fino ad oggi non hai aperto Facebook se non per organizzare la cena delle medie e con la tua azienda non hai nemmeno aperto una pagina Social…

se non hai mai scritto un post né cercato di capire come funziona una sponsorizzata…

se su Facebook segui solo pagine di gattini coccolosi…

 

non temere: non sei (ancora) fuori dai giochi!

È semplicemente QUESTO il momento giusto per iniziare!

 

Ti basta cliccare qui e prendere subito la tua copia della Seconda Edizione del Manuale del Sarto!

VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE

Ancora più completo, con un’appendice utilissima per non trovarti mai a corto di post… e tutte le informazioni necessarie per avviare immediatamente qual processo che ti porterà, finalmente, ad avere anche tu una pagina Social che fa impazzire i tuoi clienti e li fa correre da te a comprare!

 

Ricorda: prima o poi tutte le Aziende lo capiranno. Ma, ad ora, sono davvero pochissime le realtà imprenditoriali in gradi di sfruttare tutte le potenzialità del Web.

E chi prima arriva… meno aspetta!

A giovedì prossimo

Il Modellista

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *