i 12 Colori che Aumentano le Vendite della tua Azienda

Molte delle cose che fai senza pensare determinano quanti clienti entreranno nella tua azienda nei prossimi mesi e anni, a partire da quali colori hai scelto per la tua Comunicazione o per dipingere le pareti!

 

Se io potessi scegliere un super potere per aiutarmi nel lavoro, di sicuro sceglierei quello di modificare le emozioni delle persone… quando studi la Comunicazione Online ti rendi conto di una regola d’oro sempre vera in ogni settore del mercato…

 

La gente parla con la ragione ma poi compra con l’emozione!

 

È una realtà scomoda, non ci piace ammetterlo, preferiamo pensare a noi stessi come esseri razionali e coerenti… ma sono baggianate!

 

Da quando comprare non è più una necessità, quindi direi da più di 50 anni a questa parte, la scelta dell’acquisto è qualcosa che pratichiamo con soddisfazione. Dietro alla stragrande maggioranza delle transazioni monetarie c’è l’emozione!

E c’è anche la tua azienda di mezzo, tutti i tuoi clienti

 

Oggi vediamo uno strumento potentissimo e sempre molto efficace per richiamare le emozioni nelle persone: i colori!

 

La psicologia dei colori è una scienza e la dimostrazione la trovi nel mercato mondiale, possono sembrarti sciocchezze ma gli studi dimostrano che 8 persone su 10 si lasciano condizionare dal colore quando scelgono cosa comprare!

 

Quali colori generano le emozioni più utili nelle persone e come fanno decine di grandi aziende ad approfittarne guadagnando milioni di euro ogni giorno?

 

Oggi ti rivelo i segreti di 12 colori, fra primari e secondari, e almeno uno di questi fa sicuramente al caso tuo… l’emotività, la sensazione, sono tutti strumenti utilissimi che ti permetteranno di attirare clienti, riempire la tua cassa e superare la concorrenza!

 

Come disse Kandinsky

“Il colore è un potere che influenza direttamente l’anima”

 

Ho avuto a che fare con migliaia di imprenditori e so perfettamente come stanno le cose! La maggior parte pensa che i colori sono roba da bambini, cose inutili, un argomento superfluo che puoi delegare allo stagista o decidere così, sull’impulso del momento

 

Ma noi esseri umani siamo esseri visuali! Le immagini ci entrano in testa e impattano sul cervello scatenando reazioni potentissime

 

  • Il 93% dei consumatori per decidere cosa comprare si basa sull’aspetto visivo del prodotto.
  • L’85% dei consumatori viene influenzato in maniera primaria dal colore quando deve scegliere cosa comprare.
  • L’80% delle persone usa soprattutto il colore per ricordarsi un marchio o un’azienda, se ti fermi a pensarci sono statistiche schiaccianti!

 

Ecco, questo è il motivo per cui le grandi aziende ti fanno il culo! Loro studiano e utilizzano i principi della comunicazione online, e se per fargli la guerra ti limiti a correre a caso a destra e a manca è ovvio che ti fanno a pezzi!

 

Intanto: cosa è la psicologia dei colori

 

È un area di ricerca ben specifica che si occupa di determinare come i vari colori determinano i nostri comportamenti!

Il concetto è semplice: il colore è una sensazione che viene recepita dal nostro cervello e che provoca determinati sentimenti ed emozioni.

La relazione con i colori è strettamente legata al modo in cui le persone li hanno percepiti nel corso della vita e determinati colori trasmettono specifiche sensazioni perché il cervello, in automatico, le associa!

 

Per questo le grandi aziende hanno un logo con un colore e poi ripropongono quel colore in tutti i loro materiali, volantini, pubblicità, post sui social, pacchi con cui vengono confezionati i prodotti! È tutto collegato e oggi capirai il perché…

 

Ne parla il Sarto in questo video!

 

 

 

 

Tutti i colori hanno effetti positivi ed effetti negativi ed è bene che tu li conosca entrambi. Oggi vediamo i colori principali, il loro significato, come li usano i marchi più grandi e un piano per sfruttarli nella tua comunicazione online!

 

Piccola premessa: il colore è solo una parte dell’esperienza che il cliente compie nella tua azienda, che sia fisica o sia virtuale

 

Ci sono tutta una serie di fattori che vanno considerati, come il font delle scritte, abbiamo scritto degli articoli in merito sul blog, poi c’è il design, come è impostato il tuo sito, il tuo prodotto, gli interni della tua azienda, migliaia di altri dettagli…

Ci vorrebbero ore ed ore per spiegare tutto quindi in questo video ci concentreremo esclusivamente sulla psicologia del colore e su quello che devi assolutamente sapere!

 

Colore numero 1 – il Rosso

 

Partiamo dal rosso. È uno dei colori più utilizzati per la sua fortissima vitalità, ha parecchi effetti positivi ma anche negativi, quindi occhio a come lo usi

 

Fa gli effetti positivi possiamo dire che trasmette Vitalità, passione, viene spesso associato all’amore e all’emissione di forza e potere. Può attirare l’attenzione per poi trattenerla a lungo, non per nulla se  in una scritta bianca inserisco una parola rossa è quella che vedi prima di tutte.

 

È in grado di alzare il livello di urgenza, stimola eccitamento e impulsività ed è infatti usato, ad esempio, in moltissime insegne di saldi nelle vetrine dei negozi, è in grado di stimolare l’appetito ma anche l’aggressività, e qui passiamo agli aspetti negativi.

 

Può stancare gli occhi, ricorda il fuoco e il sangue quindi può far percepire una situazione di pericolo e allontanare il potenziale cliente. Ci sono studi che rivelano come una stanza dipinta di rosso sia in grado di togliere il sonno e alzare la pressione sanguigna nei suoi occupanti…

 

Puoi trovare il rosso nelle supercar velocissime e nelle foto di rossetti o intimo provocante ma può ricordare emozioni negative come la rabbia.

 

Netflix è maestra nell’usare questo colore per esprimere le forti emozioni ed eccitazione che può darti quando fai esperienza dei suoi prodotti.

Altri marchi rossi sono la coca cola, la barilla, la nintendo, la lego e tutte le aziende che vogliono collegare la propria comunicazione ad alcuni dei sentimenti ed emozioni che abbiamo appena visto.

 

Colore numero 2 – il BLU

 

Eccoci ad uno dei colori più rilassanti ed utilizzati di tutto l’internet! Uno dei motivi è che il blu sullo schermo non stanca la visione

 

Oltre a questo, le statistiche dicono chiaramente che 7 persone su 10 hanno il blu tra i primi tre colori preferiti mentre il 42% delle persone al mondo affermano che il blu, e parliamo di tutte le sfumature, come azzurro, celeste, turchese e blu cobalto, è il loro colore preferito.

 

Pensa al senso di pace e rilassatezza nel guardare un cielo immobile e senza nuvole o un oceano sterminato e calmo.

 

Si può dire tranquillamente che come effetto nel cervello sia esattamente l’opposto del rosso: fra gli effetti positivi di questo colore oltre alla calma e al relax possiamo trovare le sensazioni di saggezza, serenità, forza, verità, onestà e fiducia. Tutte caratteristiche estremamente virtuose.

Se desideri che la tua azienda o il tuo prodotto sia visto come degno di fiducia, il blu è il colore adatto per te perché porta pace e armonia.

 

È il colore perfetto nelle camere da letto o negli ospedali. Infonde sicurezza e protezione, per contro un utilizzo scorretto di questo colore richiama sensazioni di freddo, freddezza e mancanza di emozione.

 

Quali aziende famose usano il blu? Pensa ad american express, la carta di credito visa o pay pal! Luoghi in cui devi mettere i tuoi soldi…

 

Tanti Social media usano il blu: twitter, facebook e se sei vecchio o vecchia come me puoi ricordarti l’ormai defunto my space!

Tutte piattaforme che parlano di fiducia, di tempo e spazi in cui puoi dialogare con i tuoi amici!

 

Colore numero 3 – il GIALLO!

 

Se non lo hai mai notato, molte compagnie petrolifere ed energetiche usano il giallo nella loro Comunicazione, questo perché la mente umana associa immediatamente il colore giallo all’energia, ecco perché puoi vedere compagnie come Shell, Eni, Q8, Agip e IP col giallo nei loro marchi.

 

Il giallo è il colore che associamo al sole e quindi alla fonte della vita e del calore. Forte, brillante, energico!

Possiamo associarlo con l’alba, la felicità, l’entusiasmo e il divertimento, rappresenta uno stimolo all’azione e all’attività mentale, favorisce la comunicazione e simboleggio ottimismo, positività e crescita.

Per questi motivi è utilizzato da tante aziende, specialmente nel settore della tecnologia o della divulgazione, che vogliono trasmettere dinamicità come ad esempio Nikon oppure comunicazione come la National Geographic.

 

Ti permetterà di trasmettere una grande sicurezza di quello che fai.

Se vedi alcune banche usano il giallo nella loro comunicazione per emergere rispetto alla concorrenza.

 

Viene utilizzato per rappresentare la felicità ma allo stesso tempo il pericolo, un po’ come il rosso.

 

Hai presente i cartelli che mettono a terra per avvisare che il pavimento è bagnato? O quello dell’alta tensione… le insegne gialle e nere sono quelle di maggior impatto. Infatti fra gli effetti negativi di questo colore c’è il richiamo di emozioni negative quali paura e ansia, in più il giallo può suggerire povertà!

 

Per questo motivo le persone si avvicinano a questo colore aspettandosi inconsciamente di trovare un buon affare!

In questo caso è stato bravissimo mc donalds ad usare il colore giallo per trasmettere il concetto di economico assieme a felicità e divertimento.

 

Colore numero 4 – l’Arancione

 

Se il rosso rappresenta uno stimolo ad agire fisicamente nella realtà e il giallo al pensiero ed all’attività mentale, l’arancione si rivela un’unione strana e potente di questi due colori.

 

Viene associato infatti alla creatività, alla fiducia e all’energia mentale.

È divertente e fresco. Se usato correttamente donerà alla tua azienda un tocco di società all’avanguardia, come è stato per la famosa banca Olandese IngDirect, la prima in assoluto che io sappia a svecchiare l’immagine delle banche

 

Viene associato con il sole e l’estate quindi ti darà una sensazione di calore! Ma occhio! Anche gli effetti negativi sono belli potenti, ad esempio povertà, risparmio, frustrazione ed immaturità!

 

È usato per loghi e marchi di bevande energetiche, società hi-tech o di consulenza, palestre, centri ricreativi ed è largamente usato anche nel settore dell’industria alimentare perché, al pari del rosso, stimola fortemente appetito e bisogno di consumo fisico.

 

Posso mostrarti un’infinità di loghi che usano l’arancione, da nickleodeon a pornhub, ma voglio concentrare la tua attenzione su uno in particolare.

 

Pensa ad Amazon!

Riesce a richiamare le sensazioni di ottimo servizio clienti quindi calore e protezione, e allo stesso tempo ottimi affari!

In più una piccola chicca per te: quella freccia che simula il sorriso va da sinistra a destra, parte dalla A per arrivare sino alla Z, come per dire che da Amazon trovi tutto l’alfabeto

 

Colore numero 5 – il VERDE

 

Ovviamente parliamo del primo colore che la nostra mente collega alla natura quindi ci vengono in mente tutte le associazioni del caso…Relax, Salute, Freschezza, Natura, Crescita, fiducia e sicurezza sono solo alcune delle sensazioni che richiama questo colore, infatti viene molto utilizzato nel settore finanziario e bancario.

 

È il colore della vita quindi trasmette bene la vivacità ma diversamente dall’arancione… possiamo dire in modo più pacato.

 

Se vuoi trasmettere voglia di crescere ed intraprendenza è un buon colore per te ma occhio perché può trasmettere anche noia! In fondo la verdura è poco saporita

 

Al contrario un colore verde chiaro accende tutta una serie di sensazioni discordanti: da un lato trasmette tutte le caratteristiche di innovazione, giovinezza e vitalità ma può anche rappresentare una sorta di immaturità e generare quindi mancanza di fiducia.

 

Il verde in generale è un colore tranquillo, rilassato, sereno. Ed è quello che più facilmente si abbina all’idea di ecologico, di “bio” considerato come alimento naturale e di pulito.

 

Faccio una rapida rassegna dei prossimi Colori che sono meno utilizzati ma non meno importanti.

 

Colore numero 6 – il VIOLA

 

il Viola richiama sensazioni di spiritualità, mondo interiore, regalità, eleganza, fantasia e mistero. Viene usato spesso nella moda, nei profumi, nell’igiene personale e in altri mille settori

 

Colore numero 7 – il ROSA

 

Il Rosa rappresenta femminilità, delicatezza e romanticismo. Questa associazione è sia un punto di forza che un punto debole perché è diventata uno stereotipo e va usata con cautela sul pubblico femminile adulto mentre su quello infantile va alla grande, vedi ad esempio barbie!

 

Colore numero 8 – il MARRONE

 

Il Marrone è il colore della terra e della natura. Le tinte scure danno un idea di semplicità e durevolezza, nella sua tonalità più chiara, come il beige, è più adatta ad esprimere sensazioni di comfort e tranquillità. Trasmette anche l’idea di “vintage di qualità“.  Se usato male può ricordare sporcizia e trascuratezza

 

Colore numero 9 – il GRIGIO

 

Il Grigio è neutro per definizione. Esprime solidità, durevolezza e resistenza, non per nulla sono tutte caratteristiche associate al metallo. Esprime calma, professionalità e autorità. Molto usato dalle case automobilistiche, nella moda e nella tecnologia se usato bene trasmette le sue caratteristiche in modo non aggressivo, raffinato ed elegante. Occhio perché in se il colore grigio è fra i meno amati dal pubblico…

 

Colore numero 10 – L’ORO

 

Infine l’Oro ricorda eleganza, prestigio, ricchezza. Simboleggia la ricchezza e lo status symbol.

Trasmette anche calore, espansione e movimento.

 

Ti ho elencato 5 colori principali e 5 colori secondari, ne mancano due che possiamo chiamare colori ma anche non colori

 

Ovviamente sto parlando del Nero e del Bianco, due colori neutri, assoluti che spesso fanno da sfondo ad altro

 

Colore numero 11 – il NERO

 

Il Nero crea un’immediata associazione con il potere, il lusso e la sofisticazione. Pensa ad un abito nero, ad un’auto lussuosa. A qualcosa di esclusivo!

È uno dei colori più difficili da utilizzare correttamente perché necessita di ulteriori influenze psicologiche nella tua Comunicazione e quando lo usi senza attenzione gli effetti negativi sono pessimi! Può venire associato alla freddezza, al male, all’oppressione e ad un senso di morte

 

Colore numero 12 – il BIANCO

 

Il Bianco viene associato col moderno, l’eleganza e la pulizia. Utilizzarlo male significa trasmettere pigrizia, piattume e mancanza di personalità…

Grandi aziende come Apple e Tesla sono in grado di trarre tutti gli effetti positivi da questo colore grazie alla loro capacità di dimostrare una fantastica esperienza del cliente

 

Una volta che hai trovato i colori che fanno al caso tuo li puoi mischiare! Creando combinazioni solo tue ed effetti differenti… se ci pensi aziende come windows, google o ebay hanno più colori nella loro comunicazione creando un effetto dinamico invidiabile

 

In secondo luogo devi fare attenzione al contesto su due fronti differenti, ed il primo è: Cosa fa la concorrenza?

 

Se sono tutti rossi o tutti verdi i loghi e la comunicazione delle aziende avversarie non puoi fare uguale anche tu. Distinguersi dalla concorrenza è di vitale importanza in questo periodo storico, ricordalo sempre

 

Il secondo fronte è la clientela. In che cultura è immerso il tuo potenziale cliente?

 

Il modo in cui percepiamo i colori dipende da molti fattori e cambia in base a gusti soggettivi, all’età, al genere, al clima del territorio in cui viviamo, alla cultura e persino alla religione.

Molte aziende adeguano i propri colori in base a questi parametri. Ne è un esempio lampante McDonald’s che in America usa il rosso come colore secondario mentre in Italia utilizza il verde, il tutto per aumentare l’accettabilità del marchio nel nostro Paese, dove c’è maggiore attenzione al consumo di alimenti salutari, quindi usa il verde perché è colore associato alla cucina biologica e a tutto ciò che in generale si pensa sia salutare

 

Bene! Ti ho riversato addosso una terrificante quantità di informazioni in pochi minuti, ed ora che ci fai?

 

La risposta in genere è NIENTE! Perché ti manca la risposta al quesito fondamentale… cosa vuoi trasmettere?

 

Rifletti attentamente:

  • Che carattere ha la tua azienda?
  • Quali sono i suoi principi?
  • Quali emozioni voglio che trasmetta il mio marchio?

 

Cosa vuoi comunicare? Dove vuoi portare il tuo cliente? Cosa gli vuoi promettere? Cosa puoi fare per lui? Sono domande semplici eppure ogni volta che le faccio cascano tutti dal pero…

Ma ti devi dare una svegliata qui e ora!

 

Se non hai un messaggio da comunicare non andrai da nessuna parte! Non basta fare un video bello o un logo accattivante. Stiamo parlando delle emozioni delle persone! Lo strumento più potente a tua disposizione per attirare frotte di clienti nella tua azienda.

 

Serve una comunicazione coerente, serve una riflessione profonda su come distinguersi dalla concorrenza ed ispirare il tuo cliente su misura!

 

Le grandi aziende hanno già afferrato il concetto e grazie ai principi della comunicazione online fanno dei fatturati da capogiro. Applicati, agisci, non lasciare nulla di intentato… comincia da subito!

 

Ma se pensando a quello che devi fare da oggi in poi la risposta è “non ne ho idea” è legittimo, è normale. Ti mancano solo le informazioni!

Ho scritto il mio libro vestiti bene e prendi il web a mazzate! per poter dare a tanti imprenditori come te le informazioni necessarie a prosperare in questo periodo così turbolento!

 

È un manuale pratico, 393 pagine dense di nozioni utili a trasformare la tua pagina social aziendale in un magnete attira clienti! Non perdere questa occasione! Vola su www.sartoteca.it e prendi la tua copia!

 

 

E non dimenticare mai… VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE!

Il Sarto

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *