Il lato oscuro delle abitudini

La settimana scorsa abbiamo parlato di buone abitudini e di cosa possono fare una volta correttamente inserite all’interno della tua vita.
Ma che dire delle cattive abitudini?

È inutile fischiettare e guardare dall’altra parte:  tutti abbiamo almeno un’abitudine che influenza in modo negativo la nostra vita.
A volte è un vizio che rovina la tua routine, come per esempio il fumo. In altri casi invece, la cattiva abitudine può influenzare la tua vita professionale.

Ci sono decine di esempi, ma uno molto interessante viene da uno studio recente.

Secondo i dati, nel 2019 l’americano medio passava circa 2 ore e 54 minuti della sua giornata sui social.

Come pensi sarebbe cambiata l’economia degli Stati Uniti dal 2019 a oggi se tutti gli americani con un lavoro avessero usato quelle ore per generare valore?

E come pensi che cambierebbe la tua vita della tua azienda, se riuscissi a toglierti almeno una cattiva abitudine che ti impedisce di dare il massimo?

Per scoprirlo, non devi fare altro che continuare a leggere l’articolo di oggi!

Andiamo con ordine: per prima cosa, è importante capire come affrontare le cattive abitudini.

Tutti vorremmo essere sempre perfettamente in grado di resistere a ogni tentazione.
Per questo motivo tendiamo a non affrontare mai una cattiva abitudine da sola: quando prendi la decisione di cambiare vorresti sempre farlo in ogni campo, modificando in meglio ogni aspetto della tua vita!

Ma la verità è che il primo passo per togliersi le cattive abitudini è accettare che non sei un supereroe.

In altre parole, essere in grado di fare qualsiasi cosa è impossibile.

L’eccellenza assoluta in ogni campo è un’utopia, e pensare di raggiungerla in un colpo solo è come tentare di stringere troppa sabbia tra le mani: qualcosa ti sfuggirà, e anche se può infastidirti è importante venire a patti con questa cosa per riuscire ad andare avanti.

La cosa migliore da fare è capire quali sono le brutte abitudini che desideri eliminare subito dalla tua vita, concentrandoti in particolare su quelle che sono il più grande ostacolo tra te e il successo.
A questo punto, cerca di dare loro un ordine di importanza.

Quale abitudine sta influendo di più sulla tua vita lavorativa?
Quali comportamento ti impedisce di generare più valore?

Una volta trovata l’abitudine da affrontare… è il momento di studiare un piano d’attacco!

La settimana scorsa abbiamo visto che un’abitudine fa fatica a entrare nella routine, ma che quando lo fa diventa un meccanismo automatico del tuo cervello, che riesce a riprodurla senza pensarci troppo.

La brutta notizia è che lo stesso meccanismo funziona anche al contrario, e che quindi una cattiva abitudine non è facile da eliminare!

Fortunatamente, difficile non significa impossibile: ci sono due modi per affrontare le cattive abitudini.

La prima tecnica è quella della sostituzione.

Il famoso “se le viene fame mangi un frutto” consigliato da 9 dietisti su 10 (il decimo di solito suggerisce della verdura). Questo meccanismo funziona molto bene per alcuni tipi di abitudini, per esempio quelle alimentari.

Ma per quelle legate alla tua vita professionale può essere molto rischioso, perché rischi di sostituire la cattiva abitudine con una peggiore!
Immagina di alzarti per fare una passeggiata di qualche minuto ogni volta che senti la tentazione di passare un po’ di tempo sui social mentre lavori.

Se lo facessi, sicuramente smetteresti di usare il telefono… ma passeresti comunque la maggior parte del tuo tempo a fare poco e nulla, perché saresti impegnato a camminare!

La seconda tecnica, a mio dire più efficace, è quella di mettere degli ostacoli tra te e la cattiva abitudine.

Se il cervello ha un meccanismo automatico, significa anche che ha memorizzato un numero di azioni precise che separano te dalla tua abitudine.

Pensa per esempio al senso di spaesamento che senti quando la strada che percorri tutti i giorni è chiusa per lavori stradali. Oppure alla confusione che provi per qualche secondo quando ti accorgi che qualcuno ha spostato le spezie dal solito ripiano della cucina.

Cambiamenti impercettibili, ma che ti colpiscono perché vanno a rovinare i meccanismi automatici del tuo cervello. E in questo modo, delle azioni a cui fino a ieri non pensavi neanche diventano leggermente più complicate da portare a termine, semplicemente perché il pilota automatico improvvisamente non funziona più come prima.

Questo significa che aggiungendo dei passaggi diversi tra te e la tua cattiva abitudine, il pilota automatico che la alimentava smetterà di funzionare, e in questo modo potrà lentamente sparire dalla tua vita!

Riprendiamo l’esempio dei social. Se il tuo problema è passare troppo tempo tra video di gattini e post di amici su Instagram, ci sono due cose che puoi fare.

La prima è quella di spostare le app che ti fanno distrarre dalla loro attuale posizione. Probabilmente ora sono la prima cosa che vedi quando accendi il telefono: è il momento di spostarle in un angolo remoto del tuo smartphone, magari dentro una cartella. In questo modo, invece di essere a portata di pollice diventeranno complicate da rintracciare, e quindi molto meno irresistibili del solito.

La seconda cosa che puoi fare è installare sul tuo telefono un sistema in grado di bloccare le app che ti fanno perdere tempo. In questo modo, per usarle sarai costretto a superare l’ostacolo che hai creato, oppure dovrai navigare sul browser.

E in questo modo avrai eliminato il meccanismo che ti porta automaticamente all’esplorazione selvaggia dell’applicazione.

In altre parole, il modo migliore per riuscire a togliere le cattive abitudini dalla tua vita è quella di renderle non più un semplice passaggio automatico, ma un vero e proprio percorso a ostacoli che scaccerà l’abitudine dal tuo cervello… e ti permetterà di avere a disposizione tanto tempo per costruire nuove abitudini con cui raggiungere il successo!

E per riuscire a costruire nuovi abitudini positive nella tua comunicazione… hai due possibili strategie!

La prima strategia è scegliere VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE, il libro scritto dal Sarto del Web in persona!

Hai la possibilità di mettere le mani sulla seconda edizione di un manuale che ti permetterà di costruire tutte le giuste abitudini per trasformare la tua azienda in una macchina attira clienti.

CLICCA QUI e metti subito le mani sulla tua copia!

La seconda strategia è quella di CLICCARE QUI e iscriverti alla nostra newsletter, per non perdere neanche uno dei miei prossimi articoli.

Come sempre sarò qui per soddisfare la tua fame di successo, di saperne di più e di crescita costante!

Il Mastino.

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *