L’ultimo step per una comunicazione perfetta!

Negli scorsi episodi abbiamo scoperto cosa succede alle persone che si avvicinano alla tua azienda quando passano per il Top of Funnel e Mid of Funnel.

Abbiamo attraversato l’imbuto gigantesco all’interno del quale passano TUTTI i tuoi potenziali clienti. Alcuni si sono allontanati, ma quelli rimasti sono sempre più conquistati da te e dalla tua impresa.

Ora è il momento di trasformare tutti questi clienti, arrivati da te perché attratti dalla tua comunicazione, e rimasti con te perché apprezzano i contenuti che gli proponi, in clienti paganti.

E in questa fase potranno realizzare tutte le azioni che vorrai.

Perché ora sta a te dare la direzione alla nave!

Ma mi spiego meglio.

Ora è il momento di “battere il ferro finché è caldo!”.
Detta in altri termini, ora è il momento di proporre acquisti al tuo cliente, attivo e pronto a raccogliere le tue offerte.

Ora il funnel è finito. Letteralmente, e hai davanti un cliente pronto per comprare.

È entusiasta per qualsiasi cosa tu gli proponga, è pronto a tuffarsi in una meravigliosa iniziativa promossa dalla tua azienda, ed è prontissimo a fare il tifo per te ed essere in prima fila affinché tu possa avere successo.

A questo punto del funnel, il cliente è tuo. Non è più un pubblico freddo, che ricorda a malapena il nome della tua impresa.
Ma non è neanche un semplice pubblico caldo.

Qua, nel Bottom of Funnel, si raccolgono i clienti che saranno disposti a tutto pur di avere il tuo prodotto o servizio.

Non solo! Questo tipo di pubblico non si limita a un solo acquisto: diventa un cliente abituale della tua attività.
C’è di più. Questo tipo di cliente ti vorrà anche consigliare ai suoi conoscenti e amici!

Non sottovalutare questo passaggio, perché è davvero molto importante.
Nel Bottom of Funnel non hai più un semplice cliente, ma anche qualcuno che è pronto a farti conoscere da altre persone, facendo arrivare da te un pubblico molto particolare.

Sono clienti che arrivano da te praticamente già nel Middle of Funnel, e che basta scaldare un minimo per trasformarli in clienti paganti.

Ma attenzione: tutto questo è possibile solo se continuerai a offrire al tuo cliente esattamente quello che cerca.
Perché se smetterai di farlo probabilmente la sua fiducia nei tuoi confronti andrà in mille pezzi.

A quel punto parlerà male di te ai suoi conoscenti, facendoti perdere tanti potenziali clienti.

Il nostro viaggio all’interno del Funnel si conclude qui.

Come hai visto, conquistare una persona e trasformarla in un cliente non è un processo facile. Creare un funnel efficace è molto difficile, e il percorso è pieno di ostacoli.

Le campagne social da questo punto di vista sono alleate preziose: impostale con attenzione in base al tipo di pubblico che vuoi attivare.

Puoi essere selettivo, inserendo interessi molto specifici, oppure generico, e lasciando larghe le maglie delle persone che vuoi raggiungere.

Facciamo un esempio molto generico.
Se hai un ristorante specializzato in cucina di mare, puoi creare diversi tipi di campagna.

Per attirare un pubblico freddo selezionerai chiunque si trovi nella tua zona, senza badare troppo ai loro interessi specifici.
Per scaldare il pubblico inizierai a creare campagne mirate, tarate su chi vive nella tua zona ed è appassionato di prodotti ittici di alta qualità.
E infine, trasformerai questo pubblico caldo in clienti paganti pubblicizzando una serata speciale al tuo locale, e spingendo le persone a venire a provare i tuoi piatti!

Ora ti svelerò un segreto.

Alcune piattaforme suddividono visivamente le campagne a seconda dello step nel quale sono più utili all’interno del funnel (come per esempio su LinkedIn o Facebook) mentre altre piattaforme danno la possibilità di selezionarle senza distinzione (come per esempio Google).

Quindi, 2 piattaforme su 3 utilizzano il funnel.

Solo che i nomi delle diverse fasi su Facebook e LinkedIn sono diversi!
Invece di ToFu abbiamo la categoria Notorietà, Considerazione invece di MoFu e Conversione invece di BoFu.

E se ci pensi, è corretto. Prima dobbiamo farci notare, poi considerare ed entrare nella mente e nel cuore del cliente ed infine dobbiamo portare a casa una bella conversione!

Questa è la ragione per la quale ho preferito iniziare a spiegarti le cose con calma ed ho deciso PRIMA di spiegarti gli step del funnel, per fare in modo che tu sappia di cosa si parla e che possa capire più facilmente l’obiettivo dei vari tipi di campagna!

E ora che abbiamo esplorato a fondo questo angolo della foresta… è il momento di passare allo step successivo, e parlare di come usarli con Facebook.

Li scopriremo insieme nella prossima freccia! Per leggerla non devi fare altro che CLICCARE QUI, iscriverti alla nostra newsletter e… aspettare il prossimo venerdì.

Prima di andare, ricorda che conoscere i social non basta. Alla base delle campagne di successo c’è sempre un’ottima Comunicazione su Misura.

E per scoprire come creare quella più adatta alla tua azienda, il Sarto ha deciso di creare un manuale pratico.

Vale a dire il suo primo libro, VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE!

 

Con una seconda edizione piena di contenuti inediti, e tante informazioni utili per capire come impostare la tua comunicazione!

 

Clicca qui per acquistare la tua copia a soli 27 euro!

 

Ora che il funnel non ha più alcun segreto per te, è il momento di addentrarti ancora di più nella foresta… e scoprire come conquistare sempre più clienti su misura per la tua attività!

Alla prossima freccia,

L’Arciere 🏹

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *