Tutto l’occorrente per il tuo primo e-commerce – parte 1

tutto l'occorrente per il tuo primo ecommerce

Ciao e bentornata/o sulla rubrica del Fabbro,
Qualche settimana fa ti avevo pre-annunciato che avrei scritto una guida dettagliata su come realizzare il tuo primo sito e-commerce… ed eccola qua!

All’interno di questo articolo introduttivo troverai una lista di tutto quello che ti serve per mettere online il tuo negozio e ti fornirò gli strumenti migliori del caso.

Ti stai chiedendo perché ti parlo di e-commerce?

Se è da poco che segui questa rubrica o sei appena arrivata/o chiarisco subito che se non hai ancora un sito web puoi prendere due piccioni con una fava, nel senso che per la stesura della guida mi baserò su WordPress.

Grazie a WordPress, infatti, puoi trasformare un sito web già esistente in un e-commerce oppure realizzarne uno da zero che comprenda al suo interno anche un blog e le normali funzioni di un sito.

Prima di trasformare il tuo sito web in un e-commerce, però, leggi attentamente questo articolo perché ci sono dei requisiti tecnici ben precisi da soddisfare.

Scommetto che non vedi l’ora di cominciare… ma prima raccogli tutta la concentrazione che puoi e afferra una tazza del tuo caffè preferito!

caffè

Ecco cosa ti serve per realizzare il tuo primo e-commerce – le basi

Come scegliere il dominio giusto per il tuo e-commerce

Per prima cosa devi acquistare un dominio.

Se ti stai chiedendo cos’è un dominio, è l’indirizzo che digiti nel browser per raggiungere tutte le pagine esistenti in internet.

Per collegarti al sito dei Sarti del Web, ad es., dovrai digitare nella barra degli indirizzi del tuo browser preferito “isartidelweb.it”.

“Ok Fabbro, ma con o senza www? Che differenza c’è?”

Il www è assolutamente facoltativo, non devi inserirlo per forza. Quando acquisti un dominio puoi raggiungerlo col www davanti o senza e, personalmente, trovo che sia sempre meglio divulgare in rete il proprio dominio senza www, per semplificare e diminuire errori di battitura.

“Posso scegliere un .com? O è meglio un .it?”

Dipende dal mercato a cui ti rivolgi. In Italia siamo più abituati ad usare l’estensione di dominio .it, perciò se ti rivolgerai esclusivamente al mercato italiano è meglio puntare su questa.

Se vendi prodotti digitali e/o hai la volontà di spedire i tuoi prodotti in tutto il mondo, compra un dominio con estensione .com.

“Va bene Fabbro, ma se ad es. Volessi aprire un e-commerce per 4 o 5 paesi europei? Acquisto un dominio per ogni paese?”

In questo caso specifico acquista comunque un dominio con estensione .com.

Grazie ad alcuni plugin WordPress puoi tradurre il tuo sito in quante lingue vuoi ed associare ogni lingua ad un sottodominio. Ma mi rendo conto che in questo momento sto parlando arabo, perciò approfondiremo il tema nelle prossime puntate. Per ora, se hai questa esigenza, limitati ad acquistare un dominio con estensione .com.

Dove acquistare un dominio per il tuo sito e-commerce

Puoi acquistare un dominio su diversi provider.

Un provider è un sito web certificato attraverso cui puoi acquistare tutti i domini che ti servono.

Nessun provider ha domini esclusivi, nel senso che avrei potuto acquistare il dominio sartidelweb.it ovunque, senza alcuna limitazione.

“Quindi ogni provider vale l’altro?”

No, attenzione! Questo è sbagliatissimo. Anche se a prima vista possono sembrarti tutti uguali, ogni provider è diverso e ti offre:

  • servizi aggiuntivi al dominio diversi;
  • prezzi di acquisto diversi;
  • prezzi di rinnovo diversi;
  • assistenza clienti diversa;
  • pannello di amministrazione con tecnologie diverse;
  • metodi di pagamento diversi (non tutti accettano tutti i tipi di carta di credito).

In realtà la scelta del provider presso cui acquistare il tuo primo dominio è cruciale: se sbagli poi è davvero un casino trasferire un dominio da un provider ad un altro, credimi! Perciò scegli saggiamente.

Ovviamente, avendo provato nella vita quasi ogni provider esistente, negli anni mi sono formato un’opinione dei principali e te ne posso suggerire qualcuno. I migliori secondo me sono OVH, Bluehost, SiteGround e GoDaddy.

Tutti questi provider hanno dei costi contenuti (non sono i più economici sul mercato ma hanno prezzi molto competitivi e offrono sconti periodicamente) e ti mettono a disposizione gratuitamente un supporto clienti da poter contattare per qualsiasi tipo di problema.

Tra quelli che mi piacciono meno ci sono Register e Aruba. Lo so, sono parecchio comuni, ma il loro problema principale è che hanno un pannello di amministrazione vecchio come il cucco e lentissimo. Ti anticipo che andremo ad effettuare qualche modifica alla configurazione del dominio, perciò se hai scelto uno di questi provider farai fatica e ci metterai il doppio del tempo, sappilo!

negativo

Quanto costa un dominio?

I prezzi variano leggermente tra un provider e l’altro, però il prezzo medio è di 6€ + IVA annuali.

Come vedi si tratta di un prezzo molto contenuto e accessibile a tutti.

Ti prego però di non acquistare ancora il tuo primo dominio, leggi prima l’articolo fino in fondo.

La spiegazione è molto semplice: tutti i provider che ti ho suggerito ti permettono di acquistare in un solo colpo sia hosting che dominio e, nella maggior parte dei casi, ti regalano l’abbonamento del primo anno di quest’ultimo.

Ma il motivo non è solo questo: acquistando insieme hosting e dominio, questi saranno già collegati tra loro e dovrai effettuare un passaggio in meno per configurare il tuo e-commerce.

Nonostante si tratti di un solo passaggio risparmiato, ti assicuro che per chi si approccia a questo mondo da poco tempo è parecchio ostico, perciò non c’è davvero nessuna buona ragione per acquistare separatamente dominio e hosting.

Ma un momento… che cos’è un hosting? Non preoccuparti, te lo spiego subito.

Ho bisogno per forza di un dominio per realizzare il mio e-commerce?

Sì, il dominio è obbligatorio, perciò non perdere altro tempo e scegli quello giusto per il tuo e-commerce.

Altri suggerimenti

Non scegliere un dominio difficile da scrivere o troppo lungo. Se il nome della tua attività è difficile da scrivere o troppo lungo… cambia il nome della tua attività! Scherzo, però cerca di semplificare il nome del dominio in modo sensato.

Come scegliere l’hosting giusto per il tuo e-commerce

hosting

Oltre al dominio, avrai bisogno anche di un hosting per creare il tuo primo e-commerce.

Fortunatamente, i provider che ti ho suggerito qualche riga fa sono ottimi anche per quanto riguarda gli hosting che ti mettono a disposizione.

Ma che cos’è un hosting? Si tratta dello spazio fisico su cui si appoggerà il tuo e-commerce. Pensa all’hosting come a un locale da acquistare o affittare per allestire il tuo punto vendita.

La scelta dell’hosting è sempre delicata perché da quest’ultimo dipendono:

  • la velocità di caricamento del tuo e-commerce;
  • la sicurezza del tuo e-commerce;
  • quanti prodotti/immagini/testi puoi inserire sul tuo e-commerce;
  • quanto traffico di utenti al mese può gestire il tuo e-commerce prima di andare in tilt.

E se già questi ti sembrano degli ottimi motivi per scegliere bene l’hosting giusto, devi sapere che ce n’è un altro altrettanto importante.

Il plugin WooCommerce, di cui hai bisogno per forza per creare il tuo e-commerce su WordPress, non può essere installato su hosting che non rispettano alcuni parametri tecnici, tra cui la versione di PHP.

php

In altre parole, se acquisti l’hosting sbagliato non puoi farci nulla, hai buttato i tuoi soldi per sempre.

Dove acquistare un hosting per il tuo e-commerce

Don’t panic: tutti i provider migliori ti fanno capire in modo chiaro se l’hosting che stai scegliendo è compatibile con WooCommerce, guarda ad es. La foto in basso:

siteground woocommerce

Come puoi vedere chiaramente dall’immagine, questo hosting è compatibile con WooCommerce, perciò non stare a preoccuparti di versione PHP e altri tecnicismi. Scegli un hosting che il provider ti mette a disposizione per WooCommerce e sei a posto.

Naturalmente nella maggior parte dei casi un hosting ottimizzato per WooCommerce costa un po’ di più rispetto all’hosting di un sito web normale, perché è più potente.

In conclusione, per l’acquisto del tuo hosting rivolgiti sempre a OVH, BlueHost, SiteGround o GoDaddy.

Quanto costa un hosting?

Anche in questo caso, come per i domini, il costo è variabile in base a provider e servizi aggiuntivi.

Il prezzo medio si aggira intorno ai 30-60€ annuali.

Ho bisogno per forza di un hosting per realizzare il mio e-commerce?

Sì, non si scappa! Senza hosting non puoi realizzare un e-commerce. Se scegli di acquistare un hosting, fallo su uno dei provider consigliati, i quali ti regaleranno il primo anno di abbonamento del dominio.

Con un solo acquisto, avrai l’essenziale per realizzare il tuo primo e-commerce.

Altri suggerimenti

Nel caso dell’hosting, il servizio più utile che puoi aggiungere è la funzione di backup automatica.

backup e sicurezza

Scegliendo il backup automatico ti assicuri che il tuo e-commerce possa sempre tornare ad una versione precedente e funzionante nel caso in cui dovesse verificarsi qualche errore.

Per questo motivo, valuta di spendere un po’ in più perché ne vale assolutamente la pena.

Un ultimo suggerimento: quando acquisti il tuo hosting compreso di dominio assicurati di spuntare l’opzione “Installa WordPress e WooCommerce”. In questo modo non dovrai perdere tempo inutilmente ad installare manualmente il software.

Si tratta di un servizio assolutamente gratuito e non hai davvero motivo per non aggiungerlo all’acquisto.

Come trasformare il tuo sito web in un e-commerce

Se hai già un sito web, nella maggior parte dei casi puoi trasformarlo subito in un e-commerce.

Non ti consiglio di farlo adesso, attendi prima la fine di questa guida per essere sicura/o di aver compreso appieno come configurare al meglio WooCommerce o andrai incontro a parecchie difficoltà e comprometterai il funzionamento del tuo sito inevitabilmente.

Ma come puoi capire se puoi davvero convertire il tuo sito web in un e-commerce?

Nell’articolo della prossima settimana ti spiegherò come fare e quali sono tutti i requisiti da soddisfare, perciò assicurati di non perderla.

Fai click qui, compila il modulo e iscriviti subito alla rubrica del Fabbro. Ogni martedì ti invierò l’anteprima dei miei articoli direttamente all’interno della tua casella di posta elettronica preferita!

Continua a seguirmi e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare il martello per spaccare il web!

A martedì prossimo,
Il Fabbro

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.