Tutto l’occorrente per il tuo primo e-commerce – parte 3

tutto l'occorrente per il tuo primo ecommerce parte 3

Ciao e bentornata/o sulla rubrica del Fabbro,
Questa è la terza parte di un articolo più ampio. Se ti fossi persa/o l’introduzione, puoi leggerla facendo click qui. Il link alla seconda parte dell’articolo è questo.

E così hai deciso di trasformare il tuo sito web in un e-commerce? Ottima idea.
Ora che hai soddisfatto tutti i requisiti potresti essere tentata/o di collegarti al pannello di amministrazione WordPress, cliccare la voce Plugin e installare WooCommerce.
Ok, non farlo.

Davvero, aspetta pochi istanti e capirai perché. Adesso raccogli tutta la tua concentrazione, afferra una tazza del tuo caffè preferito e partiamo!

caffè

Cosa devi fare prima di trasformare il tuo sito in un e-commerce

Nota: Se stai realizzando direttamente il tuo e-commerce e non hai bisogno di convertire il tuo sito attuale, salta pure questa parte e vai alla sezione più in basso.

È vero, il tuo sito è pronto e soddisfa tutti i requisiti, però in questo momento è online e probabilmente qualche utente lo sta visitando.

Quando installerai e configurerai WooCommerce l’aspetto del tuo sito cambierà, verranno aggiunte pagine nuove (scopriremo tra poco quali) e vedrai comparire sul menù in alto a destra l’icona di un carrello.

Quello che sto cercando di dirti è che gli utenti potrebbero trovarsi davanti ad un e-commerce incompleto. Ci sono tantissime cose da sistemare sul tuo sito prima di mettere online la parte e-commerce. Inserire due o tre prodotti su WooCommerce è facile e non richiede tantissimo tempo, però devi impostare dei metodi di pagamento e di spedizione, il calcolo dell’IVA, il layout della tua pagina negozio e tanti altri piccoli dettagli.

E allora qual è il prossimo passo?

Il prossimo passo è fare un bel backup completo del sito con il plugin “All in One WP Migration”.

all in one wp migration
La schermata principale del plugin All in One WP Migration

“Ok Fabbro, ma me l’hai già fatto fare la settimana scorsa”.

Perfetto! Ora che hai il backup è tempo di acquistare un altro dominio e di installare il backup del sito su un altro hosting. In poche parole: duplica il tuo sito da un’altra parte.

Lo so, sembra una cosa antipatica e in effetti un po’ lo è, però in questo modo potrai configurare il tuo e-commerce con tutta calma e senza paura di sperimentare: il tuo sito effettivo continuerà ad essere online e i tuoi visitatori non noteranno nulla di strano.

Puoi comprare qualsiasi tipo di dominio per questo scopo, tanto lo userai provvisoriamente e non lo pubblicizzerai da nessuna parte, ti serve soltanto per smanettare su WooCommerce.

Un altro consiglio che voglio darti è di acquistare un hosting con fatturazione mensile anziché annuale. Il motivo è molto semplice: configurare WooCommerce potrebbe anche richiederti un mese o due, ma di certo non un anno intero (spero). Perciò sarebbe sciocco pagare l’abbonamento hosting per un anno intero, giusto?

In realtà potrebbe anche non essere necessario acquistare un altro hosting. Esiste infatti la possibilità che il tuo piano hosting ti permetta di installare più di un sito. Se non ne sei certa/o contatta l’assistenza tecnica del tuo provider e scoprilo al più presto, non buttare via soldi inutilmente.

Una volta all’interno del pannello di amministrazione WordPress sul tuo nuovo hosting, installa il plugin All in One WP Migration e seleziona “Importa”. Quindi importa il backup del tuo sito et voilà: come per magia otterrai una copia identica del tuo sito originale.

Adesso, su questa copia, puoi tranquillamente installare WooCommerce e io posso spiegarti quali sono le prime mosse da compiere per configurarlo correttamente!

Le prime operazioni che devi effettuare dopo aver installato WooCommerce

La primissima operazione da effettuare dopo aver installato WooCommerce è modificare i permalink del tuo sito.

Come? Non hai idea di cosa siano i permalink? Don’t panic: l’ho spiegato in modo approfondito in un articolo che puoi recuperare al più presto facendo click qui.

programmatore con maglietta wordpress

Prima di installare WooCommerce, i permalink WordPress riguardano soltanto il tuo blog. Dopo l’attivazione del plugin, vedrai che ti comparirà nella stessa schermata l’opzione per configurare quelli dell’e-commerce.

Puoi scegliere il tipo di permalink che vuoi, non esiste quello giusto o sbagliato, purché sia semplice!

Il classico “negozio/categoria/nome-prodotto” è abbastanza convenzionale, nel senso che le persone che navigano in internet ci sono già abituati, perciò se non sai da dove iniziare scegli questo tipo di permalink a occhi chiusi.

Adesso che hai settato i permalink, portati alla schermata “Pagine”.

Osserva bene tutte le pagine del tuo sito e noterai che ne sono comparse altre, come “Carrello”, “Negozio”, “Il mio Account” e “Pagamento”.

Se visualizzi i nomi di queste pagine in italiano, al momento non c’è bisogno di fare altro.

Le visualizzi in inglese o in qualsiasi altra lingua? Al posto di “Carrello” ti compare una pagina chiamata “Cart” e al posto di pagamento ti compare una pagina chiamata “Checkout”?

Ok, capita spesso, don’t panic.

bottone don't panic

Ma perché accade? Perché WordPress ha scaricato e installato la versione inglese di WooCommerce.

Per modificare la lingua di WooCommerce, portati sulla schermata “Impostazioni” -> “Generali” e seleziona la lingua “Italiano”. In questo momento probabilmente ti starai chiedendo:

“Ma Fabbro, la lingua del sito è già impostata su italiano, che diamine sta succedendo?”

Tutto regolare. Seleziona temporaneamente un’altra lingua (una qualsiasi) ma non fare ancora click sul bottone per salvare le impostazioni. Cambia nuovamente la lingua che hai selezionato in italiano e poi salva le impostazioni. Vedrai che dopo aver effettuato questa strana operazione la lingua della tua versione di WooCommerce si trasformerà in italiano.

Ok ma perchè???

Boh, a volte succede e basta. Non so se sia un bug o meno, però questo espediente risolverà il problema al 100%.

boh

Esiste però la possibilità che le pagine del tuo e-commerce mantengano la nomenclatura inglese. A quel punto apri le pagine e rinominale manualmente in italiano.

Occhio però: devi modificare anche il link delle pagine, altrimenti ti ritroverai con una pagina dal titolo “Carrello” ma con link “/cart” anziché “/carrello”.

Come si modifica il link? Lo trovi subito sotto al titolo, cliccalo e poi fai click sul tastino “Salva” che compare alla sua destra.

Fai click su “Aggiorna” per aggiornare la pagina che hai modificato e il gioco è fatto.

Prima di effettuare altre operazioni, è bene che tu sappia a cosa servono queste 4 pagine create dal plugin.

A cosa servono le pagine create da WooCommerce?

Come ti avevo accennato, WooCommerce creerà per te le pagine:

  • Negozio
  • Carrello
  • Pagamento
  • Il mio Account

Vediamo nel dettaglio a cosa servono.

Pagina Negozio

La pagina negozio è la schermata principale della sezione e-commerce del tuo sito. In breve, qui dentro comparirà automaticamente la lista di tutti i prodotti pubblicati sul tuo sito.

Gli utenti, collegandosi a questa pagina, potranno fare click sul prodotto che gli interessa e saranno reindirizzati alla scheda singola del prodotto così selezionato.

Puoi effettuare diverse operazioni su questa pagina, alcune delle quali dipendono dal tema WordPress che stai utilizzando.

Comunque sia, sulla maggior parte dei temi WooCommerce hai la possibilità di modificare il layout della lista prodotti. Vuoi che vengano mostrate le foto dei tuoi prodotti in fila per 3 o per 4? Puoi farlo. Vuoi che appaiano in base ad un ordine preciso? Tipo in base al prezzo o alla data di pubblicazione?

Puoi farlo.

Alcuni temi ti permettono di modificare la dimensione del testo per ogni titolo e descrizione dei prodotti e le dimensioni di ogni immagine di copertina.

È un buon momento per pubblicare il tuo primo prodotto e visualizzarlo all’interno della schermata negozio.

Fai click sulla voce “Prodotti” -> “Nuovo prodotto” sulla barra laterale sinistra di WordPress.

In questa schermata aggiungi il titolo del prodotto, una breve descrizione, un’immagine di copertina e un prezzo. Infine, pubblica il prodotto facendo click sull’apposito bottone blu.

woocommerce nuovo prodotto

Adesso spostati sulla voce “Menù” e aggiunti la pagina “Negozio” al menù di navigazione principale del tuo sito.

Collegati all’homepage del tuo sito, fai click sulla voce di menù “Negozio” e vedrai comparire automaticamente il prodotto che hai appena pubblicato. Ottimo lavoro!

Aggiungi pure altri prodotti a piacimento e poi torna a visitare la schermata “Negozio”.

Ti consiglio di pubblicarne almeno 4 o 5 per due motivi:

  1. farai un po’ di pratica e in futuro per te sarà un gioco da ragazzi inserire prodotti all’interno dell’e-commerce;
  2. potrai sperimentare con il layout della lista prodotti per capire come vengono impaginati e, di conseguenza, scegliere il numero delle colonne per fila da mostrare che ti soddisfa di più (cosa che con un solo prodotto non puoi fare).

Pagina Carrello

carrello

Hai mai fatto un acquisto su Amazon o qualsiasi altro negozio online? Funziona così: scegli uno o più prodotti, li metti nel carrello e poi vai alla schermata di pagamento.

Lo stesso funzionamento si applica sul tuo e-commerce.

Assicurati che il carrello sia visibile su tutte le pagine del tuo sito e, se così non fosse, cerca tra le impostazioni del tema e del menù l’opzione per farlo comparire.

Portati sulla pagina “Negozio” e prova ad aggiungere uno o più prodotti al carrello. Adesso fai click sull’icona del carrello (oppure collegati su www.ildominiodeltuosito.it/carrello”) e prova ad aggiungere o rimuovere unità dall’ordine. Funziona tutto? Se finora hai fatto tutto come ti ho detto sì! Riscontri qualche problema? Allora rileggi da capo tutti i passaggi di questa guida e assicurati che sia tutto in ordine. La maggior parte dei problemi relativi al carrello dipendono dal tema che stai utilizzando, perciò assicurati che questo sia aggiornato e compatibile con WooCommerce.

In base al tema che stai utilizzando puoi modificare vari aspetti della pagina “Carrello”. Dai un’occhiata e sperimenta finché non sei soddisfatta/o.

Nota: se non sei riuscita/o ad effettuare nessuna modifica né sulla pagina Negozio né sulla pagina Carrello, probabilmente è perché ci stai provando dall’editor delle pagine. Di solito queste pagine possono essere modificate tramite la voce “Personalizza” di WordPress o all’interno della voce di menù relativa al tuo tema. A questo punto potresti addirittura renderti conto che il tema che stai utilizzando non ti permette di effettuare le modifiche che vorresti e non ti soddisfa. Buono a sapersi ora! Cambialo immediatamente con un altro, sei ancora in tempo prima di andare online!

Pagina Pagamento

pagamento

Come suggerisce il nome, questa pagina permette agli utenti di pagare gli ordini che effettuano sul tuo e-commerce.

Per vedere come si presenta, collegati alla schermata “Negozio”, aggiungi uno o più prodotti al carrello e, dalla schermata “Carrello”, fai click su “Procedi all’acquisto”. Verrai reindirizzato sulla schermata “Pagamento”, che fondamentalmente consiste di un riepilogo dell’ordine e un modulo da compilare per inserire le informazioni di pagamento.

Ah già! Non abbiamo ancora inserito dei metodi di pagamento! Ok, don’t panic, ci arriveremo. Facciamo un passo alla volta!

Non c’è molto che puoi cambiare qui, ma anche questo dipende dal tema che stai utilizzando, perciò dai un’occhiata.

Pagina Il Mio Account

Ti sei mai registrata/o su un e-commerce? Se la tua risposta è no sappi che sei un tipo un po’ strano! Comunque sia, quando lo fai il sistema crea automaticamente per te una schermata “Il mio account” molto simile a quella di WooCommerce.

Dentro questa schermata gli utenti potranno modificare i loro dati personali e visualizzare gli ultimi ordini che hanno effettuato sul tuo e-commerce.

Puoi sbarazzarti del collegamento “Download” se vendi esclusivamente prodotti fisici sul tuo e-commerce. All’interno di quella schermata gli utenti avranno modo di vedere i prodotti digitali acquistati sul tuo sito, però se non ne vendi falla fuori, o altrimenti genererà confusione nella mente dei tuoi clienti.

Conclusioni
Anche oggi ti ho dato parecchie informazioni e adesso ti lascio una settimana di tempo per effettuare tutte queste operazioni.

Martedì prossimo pubblicherò la quarta parte di questa guida e, se non vuoi rischiare di perderla, ti consiglio di iscriverti subito alla rubrica del Fabbro! Fai click qui, inserisci i tuoi dati all’interno del modulo e ti invierò una guida gratuita come questa ogni martedì, direttamente all’interno della tua casella email preferita!

Continua a seguirmi e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare il martello per spaccare il web!

A martedì prossimo,
Il Fabbro

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.