Chiudi

Come si costruisce la perfetta sponsorizzata

Benvenuto nella rubrica dell’Arciere!

Nell’articolo di questa settimana ho deciso di mostrarti la prima cosa che appare una volta che avrai aperto “Gestione Inserzioni”.
Sto parlando della sezione Campagna di Facebook!

P.s: se non sai che cosa sia una gestione inserzioni ti consiglio di CLICCARE QUI e recuperare il mio articolo di alcune settimane fa.

Ma torniamo a noi.

Le campagne Facebook sono un enorme contenitore di dati preziosissimi per la tua azienda.

Possono contenere tutte le tue inserzioni e dividerle in gruppi.
Se impari a gestirle bene, le tue campagne Facebook possono essere le tue migliori amiche quando devi capire come gestire nel modo migliore la tua comunicazione, e possono aiutarti a trovare più dati in uno specifico arco temporale.

Ma c’è di più!
La campagna oltre ad essere un contenitore di dati, è la base fondamentale per strutturare le tue inserzioni.

Oggi scopriremo come è strutturata una campagna Facebook, e quali sono le principali impostazioni che puoi usare al suo interno!

 

Come puoi vedere nella foto, all’interno della tua campagna troverai 4 diverse voci:

Obiettivo: qui dovrai capire la direzione in cui stai portando la tua comunicazione.

In altre parole, qual è lo scopo della campagna? Portare traffico sulla tua pagina Facebook? Far aprire un modulo? Un click per far arrivare l’utente su una landing page?
Scegli il tuo obiettivo con cura per ottenere il massimo dalla tua comunicazione.

Approfondiremo questa voce in una freccia futura, e così vedrai chiaramente come usare questa impostazione.
Per non perdertela ti consiglio di CLICCARE QUI e iscriverti subito alla nostra newsletter!

Nome della campagna: un aspetto che forse ti sembra banale, ma che in realtà non lo è affatto.

Un nome campagna a caso non ti aiuterà a tenere sotto controllo le tue sponsorizzate. Anche perché, una volta che apri il tuo Business Manager e vai su Gestione Inserzioni, non sempre avrai uno storico di tutti i dati. Di conseguenza il rischio di fare errori e postare contenuti errati è sempre dietro l’angolo!

Ci sono svariati modi di decidere come suddividere il tuo piano di comunicazione a livello di sponsorizzate e quindi di nomi.

Puoi decidere di inserire alla fine del nome un “n/n”, che ti indica il numero dei post pubblicati o numero di post da pubblicare rispetto al mese o a un periodo più lungo.

Oppure puoi decidere di inserire alla fine del nome SET1, SET2 per indicare la settimana di riferimento!

Ma andiamo sul pratico: prendo come esempio una pasticceria.

Durante il periodo Natalizio ha deciso di iniziare a sponsorizzare su Facebook per usare nel modo migliore la Comunicazione Online.

La prima cosa che deve fare è creare un piano di editoriale, cioè scrivere programma dei vari post che vuole pubblicare, dove all’interno ci saranno le varie sponsorizzate.

Può scegliere di pubblicare tutto in un giorno e poi lasciare tutto attivo per un mese, oppure può pubblicare i suoi contenuti periodicamente come se fossero dei post.
In certi casi potrebbe anche riprendere dei vecchi post super performanti e riadattarli come sponsorizzate.

Facebook offre svariate modalità di gestione delle sponsorizzate, sta solamente a te scegliere quella più adatta alle tue necessità!

Tornando alla nostra pasticceria, la prima cosa che dovrà fare è scrivere il numero di ogni sponsorizzata nel nome campagna della campagna.

In questo modo potrà tenere sempre sotto controllo la sua comunicazione, e capire quali post hanno generato più risultati e quali invece ne hanno generati meno!

La possibilità di fare degli A/B test: tramite questa impostazione ti basterà duplicare una campagna e aggiungere un gruppo di inserzioni, per mandarla in automatico in test A/B.

Il Sarto ha già parlato dei test A/B in QUESTO VIDEO, che ti consiglio di recuperare per capire come usarli nel modo migliore!

Ma per il nostro esempio torniamo alla nostra pasticceria, che è indecisa tra sponsorizzare i panettoni al pistacchio o al cioccolato bianco. La cosa migliore che può fare è mettere nella sezione “Inserzioni” due immagini che andranno in automatico in test tra loro, rivolgendosi allo stesso tipo di target.

Se invece vuole provare un altro target, a quel punto dovrà semplicemente creare un altro gruppo di inserzioni!

CBO, o anche Campaing Budget Optimization: questa sezione è quella che permette l’ottimizzazione del budget a livello di campagna.

In altre parole, tramite il CBO puoi puoi decidere quanto investire in tutta la campagna, quindi stabilire un budget valido anche per i gruppi di inserzioni e le inserzioni stesse.

Questa impostazione è molto utile se hai varie proposte e non sai su quale investire: lascia che sia Facebook stesso a farlo!

Tu dovrai solo preoccuparti di controllare i risultati: l’algoritmo manderà ovunque la tua inserzione, e così identificherai più facilmente il tuo pubblico ideale, e il testo e l’immagine più performante.

Per esempio, la nostra pasticceria ha deciso di dedicare un budget di 20€ per 10 giorni, ma non sa decidere se investire di più sui post dedicati ai suoi panettoni al pistacchio o al cioccolato bianco.
Utilizzando la CBO, le basterà inserire la cifra ed il periodo di durata della sponsorizzata nella prima schermata per avere un budget perfettamente distribuito.

Nel caso invece che la pasticceria decida di sponsorizzare due prodotti, come potrebbe gestire il budget?
Il mio consiglio è creare un’unica campagna in cui inserire entrambe le inserzioni, in modo che siano i clienti con le loro reazioni a mostrare l’annuncio più efficace!

Oggi abbiamo approfondito la campagna nella sua interezza.

Nella prossima freccia invece inizieremo a vedere nello specifico il “livello campagna”, una sezione del Business Manager che puoi considerare il primo step per creare correttamente un’inserzione!
Se non l’hai già fatto ti consiglio di CLICCARE QUI e iscriverti subito alla nostra newsletter per non perdertela!

Ma conoscere alla perfezione l’oscura foresta dei social non basta. Per ottenere grandi risultati la tua comunicazione deve essere solida, e colpire la mente del tuo cliente su misura!

E se non sai da dove cominciare per crearla… non preoccuparti.

Il Sarto in persona ha deciso di creare un manuale pratico per trasformare la tua pagina social in un magnete attira clienti!
E questo Manuale non è altro che la TUA copia del PRIMO libro del Sarto, VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE!

Clicca qui per acquistare ora la seconda edizione del manuale del Sarto a soli 27 euro!

Noi invece ci vediamo venerdì prossimo con la prossima freccia!

L’Arciere 🏹

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.