Chiudi

Trasforma le tue parole in soldi 36 – E ora che scrivo? Guida pratica per chi ha bisogno di idee per scrivere contenuti – Parte 7

È successo di nuovo.

È bastato un attimo: un semplice piano editoriale per la pubblicazione di post giornalieri sulla pagina di una cliente dei Sarti del Web, di cui io sono Tutor.

 

Mi scrive:

Ciao Umberto,

sto preparando il piano editoriale per il mese prossimo e, ti giuro, non so più che inventarmi.

Mi puoi dare una mano a cercare argomenti? Mi sembra di dire al pubblico sempre le stesse cose

 

Purtroppo non posso riportarti la risposta parola per parola, perché le ho parlato al telefono. Ma posso riportarti il concetto di fondo della mia telefonata.

Che più o meno suonava così:

è il tuo cliente che non deve annoiarsi, non tu

Che, lo so, detta così suona male. Ma se continui a leggere scopri che questa è solo la dura e pura verità.

Che ti piaccia o meno.

Che MI piaccia o meno.

 

La tua Comunicazione Su Misura si basa su un concetto cardine: la tua Grande Idea.

Se non sai di cosa sto parlando MANNAGGIATTÈ corri subito a rimediare cliccando su questo link!

come avrai letto nella mia rubrica, ci sono tante altre cose da scrivere oltre alla Grande Idea, certo, ma tutto gira intorno ad un unico concetto cardine. La Grande Idea, appunto.

E tutta la tua Comunicazione è null’altro che RIPETERE COSTANTEMENTE un concetto prendendolo da angolazioni diverse… e in modi diversi.

Ed è proprio per questo che sto scrivendo questa rubrica a puntate, di cui questa è la settima, portandoti all’attenzione numerosi modi diversi per realizzare un testo di Scrittura Persuasiva… e non per veri e propri argomenti da trattare.

Perché gli argomenti… sono la tua azienda e la tua Grande Idea!

 

Punto.

Tutto il resto è contorno, colore. Necessario, ovviamente, ma è tutto al servizio della Grande Idea.

 

Detto questo, ho ovviamente sottolineato alla mia cliente che deve ripetere la sua Grande Idea e applicare la Scrittura Persuasiva. E che deve leggersi e studiarsi i miei articoli, così non avrà più alcun motivo per chiedermi aiuto, sarà autonoma e non si dovrà mai più scontrare contro quel Foglio Bianco.

Poco dopo mi ha scritto che non vede l’ora di usare il modo numero #19, il RANCORE.

 

La gente è strana.

 

Quindi, ecco un buon motivo per andare avanti con questa lunga lista!

Ora rimboccati le maniche, imbraccia carta e penna e preparati: oggi scoprirai altri quattro nuovi trucchi!

 

#21 I VIAGGI

Ogni volta che viaggi – in qualunque luogo tu stia andando – hai una nuova storia da raccontare… e spesso ben più di una.

E qualunque sia il tuo lavoro, qualunque cosa tu venda, in ogni viaggio che fai ci sarà qualche spunto per scrivere un testo. Non è difficile: sei immerso tutti i giorni nella tua azienda. Conosci a menadito ogni singolo millimetro dei tuoi locali. Ricordi ogni minimo passaggio di ogni procedura.

Puoi trovare cose fanno pensare al tuo lavoro veramente OVUNQUE.

Molte persone se ne dimenticherebbero. E forse anche tu. Questo è un problema risolvibile creandoti un promemoria: una foto, un appunto, come preferisci.

Poi, ecco pronto un argomento per il tuo testo.

E qui viene il trucco: racconta ANCHE che viaggio stai facendo e cosa, esattamente, ti ha dato quello spunto. Puoi – entro dei limiti, ovviamente – raccontare il tuo viaggio.

Creare una storia interessante per il tuo lettore.

E non serve che tu vada necessariamente a fare il giro del mondo in mongolfiera!

Credimi: basta un viaggio qualunque raccontato bene e puoi ipnotizzare il lettore con le tue parole.

 

#22 I RETROSCENA

La tua azienda – probabilmente – è frenetica. Ci sono sempre tante cose da fare. Progetti, iniziative, nuove idee da applicare.

Possono essere nuovi lanci di prodotto, o un evento. O un’iniziativa interna, come può essere una giornata di team-building o la creazione del nuovo sito.

Se ci pensi, probabilmente anche in questo momento la tua azienda sta facendo qualcosa di cui si può raccontare il dietro le quinte!

Scrivere testi su quello che avviene all’interno della tua attività, lontano dagli sguardi dei clienti, è una modalità molto efficace per tenere alto l’interesse del tuo lettore: questo tipo di testi, infatti, appaga la naturale curiosità dell’essere umano.

Tutti vogliono “spiare dalla serratura”.

In questo modo tu permetti a chi ti segue di conoscere meglio la tua realtà, appassionarsi ai tuoi progetti, seguire le vicende che ti riguardano come fossero un racconto.

Ma attenzione: non serve che tu stia facendo qualcosa di grandioso perché valga la pena raccontarlo!

Anche un pranzo di lavoro, o una tua dipendente che diventa mamma, o anche solo come viene festeggiato il compleanno di una persona del tuo staff.

Anche eventi e situazioni che possono sembrarti “banali” hanno un grande impatto sulla percezione che il lettore ha di te e della tua azienda.

 

#23 SPEZZA IL FLUSSO

Se la tua Comunicazione Online è costante avrai un tono, un modo di fare, una tipologia di argomenti che tratti.

In un modo o nell’altro, dopo un po’ che un lettore di segue, si instaura una “prevedibilità”.

E questo è solo un bene! Più il tuo lettore “ti conosce” e ti vede come un punto di riferimento, più sarà appagato nel vedere una tua coerenza di modalità e argomenti.

Ed è qui che puoi “svegliare” la tua curiosità pubblicando un testo COMPLETAMENTE DIVERSO dal solito.

Tratta di argomenti mai trattati, scrivi in un modo diverso dal solito, racconta cose che non hai mai trattato prima!

Questo “spezzare il flusso narrativo” ti aiuterà a tenere attivo il lettore, a incuriosirlo e a non annoiarlo.

Tuttavia, è bene non abusarne: se usi questa modalità troppo spesso, la tua Comunicazione sembrerà incoerente e frammentata, facendo sentire confuso il tuo lettore.

Se vuoi rompere un flusso, prima crea un flusso solido, riconoscibile e che risulti prevedibile.

 

Questa modalità si applica benissimo all’utilizzo delle immagini che accompagnano i tuoi testi, specialmente sui social.

Mi spiego: immagina il tuo lettore che scorre la bacheca, cazzeggiando, come fa per la maggior parte del suo tempo. Più volte, nel corso degli ultimi mesi o anni, ha visto i tuoi post scorrere. Oramai riconosce il tuo stile grafico, gli basta un’immagine che passa veloce ed il suo cervello ha già collegato tutto a te, a quello che fai, a chi sei.

Non ha nemmeno bisogno di leggere: oramai ti conosce e sa di cosa stai parlando, come ne stai parlando e, soprattutto, in che modo mostri a livello grafico quello che dici.

Poi, un bel giorno, dal nulla, passa sulla sua bacheca un’immagine che, sì, si vede che è la tua, ma è MOLTO diversa dal solito. C’è qualcosa che non torna, qualcosa di completamente inaspettato.

Ed ecco che l’attenzione del tuo lettore si posa su di te, rinnovata e accesa, per capire “cosa diavolo è successo”.

 

#24 CONSIGLI PER I CLIENTI

Questa è, senza dubbio, una modalità che adoro. Il suo potere è sottile, la sua efficacia si insinua come un ninja, invisibile e silenziosa, nella mente del potenziale cliente e lo spinge a sviluppare una voglia incontrollabile di comprare da te.

Ed è anche estremamente semplice da applicare!

Si tratta di dare dei consigli di utilizzo dei tuoi prodotti o servizi esplicitamente scritti per chi è già cliente.

Tutto qui. Facile, vero?

È bene in questo caso che tutto sia esplicito e visibile fin dalla prima riga.

Puoi addirittura partire dalla pre-headile (non sai cosa sia una pre-headline? Non preoccuparti, il Modellista è qui per te. Clicca qui e corri a leggere l’articolo in cui ne parlo) specificando che si tratta di un testo indirizzato a chi ha già comprato, chi ha già avuto l’onore di acquistare. A chi ha già migliorato la propria vita grazie al tuo prodotto o servizio.

Ora prova ad immaginare il livello di invidia e senso di inadeguatezza che può colpire il lettore che ancora non si è deciso a comprare!

Più nel corso del tempo si è legato a te, più la stima e la fiducia nei tuoi confronti è alta, più si sentirà a disagio per il fatto di non essere parte di quella cerchia di persone a cui è indirizzato il tuo testo.

 

Anche oggi abbiamo fatto un passo avanti nel nostro percorso per acquisire tutte le armi possibili per affrontare e vincere la sindrome da Foglio Bianco!

E posso anche dirti che stiamo andando verso la fine di questo lungo elenco!

Ti vuoi perdere i prossimi punti?

Io non credo!

Allora clicca qui, iscriviti alla mia newsletter e attendi il prossimo articolo!

 

Ci vediamo giovedì prossimo su questo Blog (e sulla tua piattaforma Social preferita)

 

Trasforma le tue parole in soldi

Il Modellista

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.