Chiudi
quando il sito è enorme dove lo metto

Se ho un sito enorme… dove lo metto?

Ciao e bentornata/o sulla rubrica del Fabbro,

Non so se lo sai, ma la mia rubrica è piena zeppa di articoli su WordPress, domini, hosting, email e argomenti affini.

Spesso infatti ho parlato di hosting e ho nominato più volte i migliori in circolazione per il tuo sito (Bluehost, Siteground, GoDaddy, OVH).

Ma questi vanno bene nel caso in cui avessi bisogno di realizzare un sito enorme o più di un sito?

Beh… per farti capire quanto può cambiare la risposta in base ad alcune variabili ho appena pubblicato l’articolo che stai leggendo!

In questo momento magari gestisci uno o più siti web, oppure non ne hai ancora realizzato uno ma stai pensando di farlo; in entrambi i casi devi necessariamente sapere che cos’è un server (o VPS) e perché spesso è migliore di un semplice hosting.

Hosting e server sono due strumenti molto simili e ciò può generare confusione, ma ti garantisco che farò di tutto per semplificare l’argomento.

Il mio obiettivo sarà guidarti nella scelta e assicurarmi che non tu non vada a casaccio: c’è il rischio che spendi troppi soldi inutilmente o che prendi un prodotto scadente, andando così a compromettere le funzionalità del tuo sito.

Non solo: ti parlerò anche di cPanel e del perché è uno degli strumenti migliori su cui mettere le mani per gestire il tuo sito e i tuoi account email.

È giunto il momento di iniziare, perciò raccogli tutta la concentrazione che puoi e afferra una tazza del tuo caffè preferito!

caffè

Hosting e Server: di cosa stiamo parlando?

Hosting

È la prima volta che atterri su questa rubrica e non hai idea di cosa sia un hosting?

Don’t panic: te lo spiego subito.

Se invece sei un assiduo lettore della rubrica del Fabbro e non hai bisogno di informazioni sugli hosting, puoi saltare questa parte e continuare a leggere più avanti.

L’hosting è lo spazio virtuale di cui ha bisogno il tuo sito per esistere, un po’ come se fosse un locale da affittare o acquistare per metterci dentro il tuo negozio.

Un hosting, però, a differenza di un locale, non può essere acquistato ma solo affittato.

Tutti gli hosting, infatti, hanno un costo annuale (tranne alcuni gratuiti, ma stanne alla larga, sono fuffa!) che può variare in base a:

  • specifiche tecniche e potenza;
  • spazio di archiviazione;
  • tipo di provider (quando dico provider mi riferisco a Bluehost, Siteground, GoDaddy e compagnia);
  • funzionalità accessorie (servizio di backup automatico ecc.).

“Posso realizzare un sito web senza hosting?”

No, sarebbe impossibile.

Nota: in verità puoi realizzarlo sul tuo pc senza dover acquistare un hosting, ma in quel caso saresti in grado di navigarlo soltanto tu. Inoltre si tratta di un’operazione non adatta a chi è alle prime armi, perciò se hai deciso di pubblicare un sito web hai bisogno tassativamente di un hosting.

Se questa spiegazione breve non ti basta e vuoi saperne ancora di più troverai utilissimo l’articolo approfondito che ho scritto un po’ di tempo fa e puoi raggiungere facendo click qui.

Server (o VPS)

Anche il server, così come l’hosting, è uno spazio virtuale necessario per ospitare un sito web (o più siti web).

server

Naturalmente questa cosa genera un po’ di confusione, ma tu per non averla fai questo ragionamento:
un server è un hosting più potente e con più funzioni, su cui puoi installare anche più di un sito web.

Di conseguenza i server sono più costosi degli hosting.

Se adesso stai pensando:

“allora se ho più soldi da investire è meglio se compro un server a prescindere”, sappi che ti stai sbagliando e devo metterti in guardia.

Facendo questo ragionamento vai incontro a due pericoli:

  1. butti via dei soldi inutilmente. Se hai realizzato già diversi siti e sai che per il prossimo che andrai a realizzare un hosting potrebbe non essere abbastanza, allora puoi considerare l’idea di acquistare un server. Nel caso si tratti del tuo primo sito impiegherai degli anni prima di farlo crescere abbastanza da richiedere un server per farlo girare. In pratica sarebbe come dare una Ferrari in mano a chi sta studiando per fare l’esame della patente, non mi sembra una buona idea;
  2. se sei alle prime armi ti ritroverai per le mani una cosa che faticherai a comprendere e non sarai in grado di usarla. Prima di passare a un server dovresti familiarizzare con un hosting. Quest’ultimo, infatti, essendo studiato per i principianti ha meno funzioni e sono più semplici da utilizzare.

Esistono dei casi specifici per cui è meglio acquistare un server, ma non è detto che il tuo sia uno di questi.

Nella maggior parte dei casi, infatti, è meglio mettere il tuo sito su un hosting.

Ma allora quando è meglio comprare un server?

Quando devi realizzare un sito enorme o quando hai bisogno di gestire più di un sito web.

La scelta migliore è sempre realizzare il tuo primo sito web su un hosting e valutare di spostarlo su un server più in là, quando nel tempo avrai accumulato tanti contenuti e un costante traffico giornaliero.

D’altronde i siti si possono prendere e spostare su qualsiasi hosting/server in qualsiasi momento, lo sapevi?

Anzi, esistono casi in cui devi farlo per forza e li ho raccolti in un articolo che puoi leggere facendo click qui.

Essendo più potente di un hosting, un server può far girare il tuo sito più velocemente.

In alcuni casi, infatti, la lentezza può essere un chiaro segnale che è arrivato il momento di passare a un server.

foto di una tartaruga

Infine il server, a differenza dell’hosting tradizionale, può ospitare altre cose oltre ai siti web, come videogames, programmi e applicazioni.

Che differenze ci sono tra i vari server?

Purtroppo le differenze tra un server e un altro possono essere tantissime e ciò potrebbe confonderti ulteriormente.

Io stesso delle volte ci ho messo un po’ di tempo e fatica ad individuare il server giusto per un sito, ma don’t panic: è mia intenzione offrire delle linee guida per darti una mano a evitare errori.

Che tipo di server devo cercare?

Per prima cosa devi cercare un server fatto apposta per i siti web.

Come ti ho accennato più su, esistono diverse cose che puoi ospitare su un server, non solo siti web.

Nello specifico devi cercare un software compatibile con WordPress, altrimenti non sarai in grado di realizzare il tuo sito.

Il secondo consiglio che ti do è quello di optare per una soluzione scalabile.

Esistono infatti dei provider che ti offrono la possibilità di prendere un server e di poterlo aggiornare ad una versione più potente in seguito (ovviamente pagando qualcosa in più).

In questo modo il prezzo del servizio crescerà insieme al tuo sito ed è sempre la soluzione migliore.

In fondo non sei Nostradamus e non puoi prevedere tutte le necessità cui andrai incontro nel tempo.

Un’altra cosa a cui guardo è la presenza o meno di Softaculous.

softacolous

Si tratta di un programma in grado di permetterti di installare WordPress in 2 click evitando errori e soprattutto perdite di tempo.

In verità con Softaculous puoi installare anche tanti altri software sui server e può tornare sempre utile, perciò cerca di non trascurarlo.

cPanel

I server migliori ti offrono sempre uno di questi due strumenti: cPanel e Plesk.

“Ok Fabbro, ma cosa sono questi strumenti? E a cosa mi servono?”

Sono interfacce grafiche. Ogni server per siti web ne ha una e queste due sono le migliori.

Grazie all’interfaccia grafica, per capirci, puoi effettuare qualsiasi operazione senza dover scrivere del codice.

Avere un server senza interfaccia grafica sarebbe come dover realizzare un sito web senza WordPress: fattibile ma altamente frustrante e complicato!

Per fortuna, come ti dicevo, ogni server ne ha una e per me le migliori sono cPanel e Plesk.

Ad ogni modo, ti consiglio di cercare un server con cPanel incluso.

cpanel
Una schermata di cPanel

In alternativa puoi usare Plesk, ma trovo cPanel una soluzione migliore per chi è alle prime armi.

L’editor di cPanel, infatti, è rapido, intuitivo e ben documentato.

Con cPanel hai avrai a disposizione una funzione potentissima chiamata “File manager”, che ti consentirà di caricare e scaricare file dal tuo pc al sito (e viceversa) in modo rapido e indolore.

È dentro cPanel che gestirai anche la creazione di tutte le tue caselle di posta elettronica e i record DNS del tuo dominio.

In poche parole, potrai gestire interamente il tuo sito web all’interno di un’unica interfaccia grafica.

Tutte queste cose bellissime puoi farle anche con le altre interfacce grafiche disponibili sul mercato, però cPanel è più stabile (avrai a che fare con errori strani molto più raramente), rapido (no caricamenti infiniti) e intuitivo di tutti i suoi competitor.

Quali sono i migliori provider presso cui acquistare dei server?

Spesso quelli che ti consiglio per gli hosting, ma aggiungo alla lista Inmotion Hosting perché ti mette a disposizione a prezzi competitivi server potenti e muniti di cPanel.

E a proposito di prezzi…

Quanto costa in media un server?

Rispondere a questa domanda non è semplicissimo perché ogni server è personalizzabile e il prezzo varia in base a cosa ci metti sopra.

Diciamo che un buon server normalmente costa almeno 10 € o poco più al mese (per capirci, gli hosting più comuni costano tra i 30 ai 50 € all’anno).

Stai alla larga per ora dai server che costano cifre spropositate perché fidati: non ne hai bisogno.

Ovviamente esistono anche server dai 200€ al mese e più ma vanno bene se devi metterci su 50 siti, altrimenti è uno spreco di soldi.

Comunque sia, se vuoi chiedermi l’opinione su un server prima di acquistarlo scrivimelo nei commenti e descrivimi brevemente il tuo sito: ti dirò se fa al caso!

Conclusioni
I server sono degli strumenti molto potenti e adesso sai come e quando utilizzarli, perciò sono convinto non farai più confusione e saprai sempre in grado di distinguerli dagli hosting.

Leggendo questa rubrica avrai capito che non basta saper usare WordPress per mandare avanti un sito web con successo.

Vuoi scoprire altri metodi infallibili per gestire il tuo sito web al meglio senza dover prendere a martellate il tuo computer? Allora ho una buona notizia per te: è uscito da poco il mio primo libro: “Forgia il tuo sito web”!

Al suo interno ti svelerò tutti i trucchi più rapidi e le soluzioni migliori per realizzare e gestire in autonomia il sito web della tua azienda.

Per farti capire quanto è utile ti dico una cosa: puoi fare click qui (link) e acquistarlo senza neanche dover prima afferrare una tazza del tuo caffè preferito!

Continua a seguirmi e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare il martello per spaccare il web!

A martedì prossimo,
Il Fabbro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.