L’inventario delle Sponsorizzate – Volume II

Dopo l’episodio dello scorso mese (che puoi leggere QUI), anche a novembre ho deciso di guidarti in un viaggio attraverso le sponsorizzate.
In questo modo potremo esplorare insieme il mondo di questi preziosi strumenti, e potrai scoprire come usarli per la tua impresa.

Questo inventario sarà molto interessante: sono capitate nella mia magnifica bacheca sponsorizzate di grandi aziende.
Sono ottime sponsorizzate, ma mentre le guardavo non potevo fare altro che domandarmi:

Ottengono risultati per come sono state scritte… o per merito dell’algoritmo?

Andiamo a scoprirlo insieme!

La prima inserzione sponsorizzata di oggi è stata realizzata dall’azienda 3M.

Si tratta di un’azienda molto conosciuta nel settore industriale. E anche se forse ora non lo ricordi, sono sicuro che in casa hai almeno un prodotto di cancelleria con il loro nome da qualche parte.

Per farti capire, alla 3M dobbiamo l’invenzione dei post it. E il loro nastro adesivo Scotch è un indiscusso leader del suo settore!

Torniamo a noi. Perché sto vedendo questa sponsorizzata?

Per trovare queste informazioni ti basterà cliccare sui 3 puntini in alto a destra quando vedi il post sponsorizzato e poi andare sulla voce “Perché vedo questa inserzione?”!

3M cercava di raggiungere persone interessate a al tema dell’Organizzazione, con età compresa tra i 22 ed i 25 e residenza Italia.
Tutto perfettamente in target con me e i miei interessi!

E quindi, in teoria, dovrei dare un bel 10/10 a questa sponsorizzata.

Ma non sarà così, per due ragioni:

  • La prima è che questa è la seconda inserzione. Quella fatta bene. Ti ho risparmiato la vista della prima perché semplicemente era senza immagine e senza testo.
    E credo che sia stata online per almeno due settimane.
    Probabilmente si trattava di un’inserzione dark, non visibile sulla pagina dell’azienda come post, quindi il danno è stato relativo.
  • La seconda ragione è che sono stato targettizzato per un interesse giusto, ma troppo generico. Il target ideale avrebbe dovuto avere interessi come “cancelleria” o “post-it” o anche “scrittura”, o in alternativa interessi inerenti ESCLUSIVAMENTE ai post-it di 3M.

Ma anche se non è stato così non è tutta colpa di 3M.

L’algoritmo di Facebook non è perfetto, alle volte funziona bene e altre volte male.

L’errore della 3M (o chi per loro) è stato inserire troppi interessi generici.
In questo modo l’algoritmo mi ha colpito, anche se non ho mai interagito realmente con pagine o gruppi realmente legati a questo argomento.

L’interesse c’è, ma è davvero minimo. E quindi era la sponsorizzata giusta al pubblico sbagliato, ovvero un pubblico freddo.

E come sai se hai letto il mio articolo della scorsa settimana (CLICCA QUI se non lo hai ancora fatto), proporre ad un pubblico freddo una sponsorizzata con scritto “Ehi, compra da me!” è uno spreco enorme di soldi.

Andiamo con la seconda sponsorizzata.

Questa a mio parere è una delle inserzioni più belle che vedremo insieme oggi!

La pagina è un sito romano che pubblica aggiornamenti relativi al futsal, o più semplicemente calcio a 5. Segue le squadre a livello nazionale e locale, però ci sono molti articoli e aggiornamenti interessanti.

Io avevo già il “like” alla pagina. Lo scopo dell’inserzione però era quello di invitarmi a seguire la pagina.

Andando rapidamente a vedere i criteri abbiamo interesse per calcio a 5, over 23 e residenza in Italia, quindi tutti criteri che rispetto perfettamente.
Inoltre, avendo già il like alla pagina, l’algoritmo mi ha semplicemente mostrato la pagina per realizzare la conversione finale, ovvero per ottenere il mio segui.

Ottimo lavoro!

Passiamo ora all’ultima inserzione di oggi.

Questo tipo di inserzione non ha conquistato il mio portafoglio solo perché attualmente sono soddisfattissimo del mio telefono.
Altrimenti questa magia di marketing sarebbe stata una delle ragioni che mi avrebbe convinto a cambiare telefono.

Qui abbiamo la potenza dell’algoritmo di Facebook in tutto il suo splendore.

Età: impostata.
Luogo: impostato.
Interessi…e gli interessi? Non sono stati impostati?

In questo caso no. E l’algoritmo ha vinto.

L’inserzione mostra il nuovo telefono della One Plus come una carta di Magic, un gioco di carte che mi piace molto.

Quindi cosa è successo?

Che io con le mie ricerche e con i like alle pagine ho detto all’algoritmo che mi piace Magic. A questo aggiungi il fatto che seguo molte pagine di news ed aggiornamenti sul mondo tech e… eccoci qua!

Una bellissima sponsorizzata senza interessi, che mi ha colpito molto di più rispetto ad una qualsiasi che mi avrebbe potuto targettizzare al 100%!

Questi sono solo alcuni esempi di sponsorizzate fatte con criterio e molto carine!

Ma per quanto riguarda le tue sponsorizzate?
Sai a chi dedicarle?
Sai come presentare il tuo prodotto?
Sai come evitare i clienti a caso?

Per sapere tutto questo probabilmente ci vorrebbe un manuale pieno di consigli!

E… se ti dicessi che esiste già?

Il Sarto ha deciso di creare una guida pratica per insegnarti a impostare la tua Comunicazione Online e per trasformare la tua pagina social in un magnete attira clienti!

 

Vale a dire il suo primo libro, VESTITI BENE E PRENDI IL WEB A MAZZATE!

Clicca qui per acquistare la seconda edizione di questo prezioso manuale a soli 27 euro!

Noi invece ci vediamo venerdì prossimo!
Per non perdere i miei aggiornamenti CLICCA QUI e iscriviti alla nostra newsletter.

Fai tesoro di questi consigli e sbaraglia la concorrenza grazie alla Comunicazione su Misura!

L’Arciere 🏹

Richiedi la consulenza GRATUITA del Sarto

Fai click qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *