Chiudi

Quando la perfezione distrugge il fatturato

La perfezione è da definizione lo stato ideale delle cose.
Corrisponde al momento in cui hai completato un lavoro. E non solo lo hai fatto nei tempi stabiliti, ma hai anche ottenuto un risultato privo di qualsiasi errore.

Ma perfezione significa tante altre cose.
È il 10 a scuola, il bacio accademico, la medaglia d’oro. Un momento estremamente positivo…. che però nasconde un lato oscuro per chi vuole fare impresa.

Ma come Mastino? Essere perfetti significa aver fatto tutto bene! Cosa può esserci di brutto in questo?

Semplice: il modo in cui arrivi a questo tipo di risultato. Se ci arrivi.

Anche se siamo abituati a pensare che perfezione sia sinonimo di grandi obiettivi, devi sapere che dietro questo meccanismo mentale si nasconde un processo psicologico pericoloso per chi vuole crescere con la sua azienda, da evitare a tutti i costi se desideri avere un fatturato in crescita e un’impresa prospera.

Seguimi con attenzione: nell’articolo di oggi scoprirai come la tua mente è capace di rendere la perfezione un ostacolo tra te e l’azienda di successo che desideri!

Partiamo dal presupposto che fin da piccoli non veniamo educati all’imparare nuovi concetti attraverso tentativi, sviluppando progressivamente nel tempo capacità sempre più elevate in ogni ambito della vita.

No: dal momento in cui entriamo a scuola il mondo si divide tra chi fa bene le cose e chi le fa male.

Pensa per un secondo a come fin da piccoli il sistema scolastico divide le capacità degli alunni sulla base di parole vuote come buono, sufficiente o distinto. Poi arriviamo alle superiori e arrivano i 6, i 10, i 4, e tutto crea un unico risultato: una divisione netta tra il giusto e lo sbagliato, o in altre parole tra quello che è perfetto e quello che non lo è.

E una volta adulti e i voti non ci sono più, ecco che nella mente della maggior parte delle persone si sviluppa il meccanismo mentale “tutto o niente!”

Ti spiego subito di che cosa si tratta, e perché è così dannoso per la tua azienda.

Partiamo da un presupposto: il meccanismo tutto o niente si attiva solo di fronte a cose davvero importanti per il tuo futuro.

Più grandi sono le conseguenze legate alla cosa che devi fare, più grande la possibilità che il meccanismo tutto o niente ti paralizzi e ti impedisca di farla.

Dato che quella cosa è importante per la tua azienda diventerai velocemente iper-perfezionista, rimandando all’infinito il momento in cui attivare davvero il tuo progetto e raccogliere i frutti del tuo lavoro.

Vediamo all’atto pratico un esempio di meccanismo tutto o niente, prendendo come esempio l‘apertura del blog aziendale.

All’inizio parti con tante idee in testa e abbastanza motivazione per smuovere intere montagne: crei la sezione nel tuo sito, crei la lista degli argomenti di cui parlare nei prossimi mesi, investi le tue serate in ricerche per trovare cose interessanti da dire al tuo Cliente su Misura!

Ma poi lentamente ti rendi conto che il blog è una vetrina importante per il sito. I tuoi clienti vedranno ogni settimana quello che scrivi, e questo li spingerà a diventare tuoi fan o allontanarsi per sempre dalla tua azienda… e lentamente, il meccanismo tutto e niente inizia a paralizzare i lavori.

In altre parole, aspetti come a scuola di ricevere un voto, e la tua testa continua a ripetere che se non prendi 10 sarà come aver fallito.

All’inizio te la prendi con il sito, che proprio non va: non ti convincono i colori, non ti piace l’impaginazione, detesti i font a tua disposizione.

Una volta lavorato sul sito, il problema sono i tuoi articoli. Ogni volta scrivi per ore ma poi cancelli tutto perché una frase non ti convinceva, l’argomento è poco chiaro, magari hai già letto la stessa cosa da un’altra parte…

E così lentamente il meccanismo tutto e niente rotola come un enorme sasso sulla tua strada, e si blocca proprio quando eri a un passo da fare un cambiamento per raggiungere grandi risultati.

Ho visto tanti, troppi imprenditori e imprenditrici avviluppati nella rete del malefico meccanismo tutto o niente.
E forse anche tu senti di avere almeno una volta avuto a che fare con questa trappola della mente… ma non preoccuparti: sono qui per aiutarti a disinnescarla, in un modo più semplice di quanto credi.

Il modo migliore per affrontare il meccanismo tutto o niente è sfidarlo. In altre parole, buttarti.

Una volta iniziato a fare davvero quello che conta per la tua azienda, ti renderai conto che non dovevi cercare la perfezione per partire.

La trappola del tutto e niente verrà sostituita dalla voglia di migliorarti e aggiustare il tiro lungo la strada. E in questo modo riuscirai finalmente a far iniziare anche i progetti rimasti a prendere la polvere per anni!

Se qualcosa è davvero importante per il futuro della tua azienda, non puoi aspettare all’infinito cercando la perfezione. Una volta che hai quello che ti serve per partire, devi solo lanciarti: correggerai il tiro strada facendo, e in questo modo migliorerai sempre di più il tuo progetto.

E in questo modo presto arriverai a raggiungere la perfezione che tanto cercavi, mentre se avessi dato retta al meccanismo tutto o niente saresti ancora in preda all’incertezza e la paura.

Fare impresa non è una questione semplice, e la voglia di fare il meglio possibile è tantissima. Ma ricorda che è meglio partire e scoprire come migliorare lungo la strada che restare fermo al punto di partenza cercando l’itinerario perfetto!

Per aiutarti a buttarti sui progetti che stai preparando per la tua impresa, voglio lasciarti qualche strumento utile:

Il primo sono due articoli che ho scritto nelle scorse settimane: il primo ti spiega perché la perfezione è una cazzata, e il secondo invece ti aiuterà a capire perché l’errore di cui siamo tutti così spaventati non è altro che un’occasione per imparare cose nuove.

Puoi trovare gli articoli rispettivamente QUI e QUI.

Se invece non vuoi perdere neanche un aggiornamento su come raggiungere il successo scoprendo i meccanismi mentali che guidano le tue decisioni, ti basta iscriverti alla newsletter dei sarti.
Devi solo CLICCARE QUI: pochi minuti e avrai la possibilità di accedere ai miei articoli ogni mercoledì mattina alle 7 in punto!

Infine c’è un ultimo strumento che voglio consigliarti: si chiama Trasforma le tue parole in soldi, ed è il primo libro del Modellista dei Sarti del Web.

All’interno del volume troverai tutti i segreti di scrittura persuasiva del Laboratorio: leggi con attenzione e metti in pratica tutto quello che imparerai… senza aspettare di raggiungere la perfezione per pubblicare i tuoi testi!


Il libro è a tua disposizione a un prezzo ridicolo e con una serie di videobonus inclusi semplicemente CLICCANDO QUI.

Alla prossima settimana, e ricorda: aumenta il tuo valore, moltiplica il tuo fatturato.
Il Mastino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.