Chiudi

Dividi i contatti ed aumenta il fatturato! – Parte 3

A tutti piacciono 3 cose:

  1. essere chiamati per nome;
  2. ricevere informazioni su quello che li interessa;
  3. il caffè.

 

Ecco perché segmentare la lista dei tuoi clienti è un’arma potentissima che devi assolutamente fornire alla tua azienda!

 

Ed ecco perché il Blog del Fabbro è il luogo giusto per capire cosa, come e quando…

 

Proseguendo nella lettura di questo articolo assorbirai il riassunto di dati, esperimenti e test applicati su scala GLOBALE da migliaia di aziende.

 

Il meglio del meglio che investitori milionari hanno scoperto mail dopo mail, automazione dopo automazione.

 

Ecco perché è sempre meglio avere a portata di mano della caffeina! Altrimenti ti si fonde il cervello.

 

oggi lo prendiamo al bar…

 

Siamo arrivati al terzo episodio della serie Dividi i contatti e aumenta il Fatturato.

 

Ho realizzato questo articolo in modo che sia facilmente fruibile anche se non hai letto i primi due ma mi raccomando, appena puoi recuperali.

 

Trovi il primo a questo link

ed il secondo a questo link.

 

Nelle scorse puntate abbiamo visto che una lista di contatti ben nutrita e segmentata è ORO per qualsiasi azienda…

 

Ma se non lo fai bene perdi solo tempo ed energie!

 

Ci siamo occupati dei primi tre punti di questa lista:

 

  1. Che cos’è la segmentazione della posta elettronica;
  2. Quali sono i vantaggi della segmentazione della posta elettronica;
  3. Come sfruttare i dati per un’efficace segmentazione dei tuoi elenchi;
  4. 12 idee di segmentazione per la tua campagna di Comunicazione Online tramite mail;
  5. Come iniziare con la segmentazione della posta elettronica;
  6. Strumenti e risorse di automazione aggiuntivi.

 

Ora passiamo al quarto…

 

12 idee di segmentazione per la tua campagna di Comunicazione Online tramite mail

 

Intanto lasciami dire che con ogni possibilità tu hai già ricevuto una mail ben segmentata.

 

In fondo siamo tutti i clienti di qualcun altro, no?

 

Non sono molti gli esempi di aziende italiane che usano bene la segmentazione, purtroppo, ma le compagnie internazionali lo fanno.

 

E infatti fatturano tantissimo!

 

Ma andiamo con ordine. Dicevo, quando ricevi una mail ben segmentata, che colpisce dritto al punto, chiediti come hanno fatto!

 

Usa la tua esperienza, i tuoi esempi di vita reale per ispirare una miglior segmentazione anche della tua lista e vedrai che potrà solo migliorare.

 

In fondo la Comunicazione Online è una scienza che si affina col tempo.

 

Ed ora ecco le idee che ti ho promesso:

 

  1. Coinvolgi i nuovi abbonati con le mail di onboarding

 

Cominciamo da qui perché è in assoluto la parte più importante, senza di questa tutta la tua strategia di Comunicazione Online se ne esce zoppa

 

Devi creare subito un segmento e-mail per le persone che si sono iscritte negli ultimi 30 giorni e avviare una campagna definita di “onboarding”

 

Ma cosa significa?

 

“Onboarding” può essere tradotto con “imbarco” e nel nostro campo ha una definizione molto specifica:

 

“l’azione o il processo di integrazione di un nuovo dipendente in un’organizzazione o il processo di familiarizzazione per un nuovo cliente o potenziale cliente con i propri prodotti o servizi di una azienda.”

 

La tua Azienda può avere più prodotti o servizi, può rispondere a più bisogni del potenziale cliente, ma soprattutto ha delle particolarità che la rendono unica.

 

E quindi è importante mettere a terra una serie di comunicazioni che spiegano pian piano questi aspetti ad una persona che non è esperta del tuo settore!

 

(tipo il 99,99% di tutti i potenziali clienti là fuori insomma)

 

Un esempio può essere l’e-mail di inserimento di Squarespace qui di seguito

 

 

In pratica sta incoraggiando gli utenti a esplorare determinate funzionalità o tutorial del suo vasto programma.

 

Mette di fronte a loro delle scelte molto precise, spiegate in maniera semplice e comprensibile.

 

Più fornisci loro inviti all’azione con cui interagire, più i potenziali clienti sono coinvolti… e devi farlo subito! Sin che il loro interesse e la loro attenzione sono freschi.

 

Sentiti libero di sperimentare e diventare creativo con i tuoi segmenti anche durante questa campagna di inserimento.

 

Ad esempio, se alcuni utenti gravitano verso, che so, i tuoi video tutorial, segmentali in un gruppo apposito e utilizza questa informazione a tuo vantaggio.

 

  1. Premia i clienti fedeli con offerte celebrative e promo esclusive

 

Avere un segmento per i clienti fedeli è un’ottima strategia! In particolare per le aziende con siti di e-commerce ma mi sento di dire che tutte le imprese possono trarne giovamento.

 

I dati di tutto il mondo parlano chiaro: costa di più generare nuovi clienti che fidelizzare quelli esistenti!

 

Inoltre, i tuoi clienti ride-or-die adoreranno sentirsi parte di un club speciale… ma cosa significa “ride-or-die”?

 

È una espressione che mi piace tantissimo perché è nata nell’ambiente cinematografico e indica quei personaggi che seguono il protagonista nel suo stile di vita spericolato.

 

Lo seguono a tutti i costi perché gli sono affezionati, non importa quanto sia pericoloso farlo.

 

In ambito commerciale il cliente ride-or-die è quella persona talmente legata a te da adorarti, supportarti e seguirti in ogni tua iniziativa.

 

Tutte le aziende ne hanno! Se non sai quali sono ti basterà tracciare a dovere le tue comunicazioni e vedrai degli utenti che aprono ogni tua mail.

 

Ecco, hai trovato i tuoi clienti ride-or-die!

 

Creato questo segmento è giunto il momento di chiedersi: “a che punto della tua vita è la mia azienda?”

 

Dobbiamo celebrare un anniversario?

 

Dobbiamo festeggiare il raggiungimento di un obiettivo?

 

Crea un evento e condividilo con questo segmento, ne saranno felici!

 

La gente AMA festeggiare, ADORA celebrare i momenti speciali, la rende felice… e quando è felice è più propensa a spendere.

 

Approfitta di questi momenti per fargli un’offerta commerciale, e ricorda di sottolineare che è SOLO per i membri più stretti!

 

Lo adoreranno.

 

Un altro aspetto dei clienti “ride-or-die” è che spesso spendono più degli altri.

 

Ovviamente per saperlo devi collegare l’amministrazione all’automazione ma andiamo per gradi…

 

I tuoi clienti del segmento migliore meritano un trattamento elevato… prova a premiarli con l’accesso anticipato a nuove offerte prima che gli altri segmenti siano informati.

 

Ad esempio, Sephora offre l’accesso anticipato a nuovi prodotti per chi viene inserito nel suo livello di ricompense più alto.

 

 

  1. B2B vs. B2C: tienili separati

 

Nel Laboratorio dei Sarti del Web abbiamo avuto molti casi di aziende che vendono sia al dettaglio, quindi alle persone finali, sia all’ingrosso, quindi alle aziende

 

Consumer e Business, quindi BtoB e BtoC

 

Un esempio semplice semplice? La Cartoleria!

 

Può vendere sia alla mamma affannata che all’ultimo deve riempire l’astuccio del figlioletto sia alle imprese che bruciano carta e penna come un falò di san Giuseppe.

 

Qui è indispensabile creare dei segmenti separati perché il linguaggio da utilizzare è differente.

 

Ma soprattutto le offerte commerciali sono differenti!

 

Perché se vendi all’ingrosso a clienti B2B, molto probabilmente non vorranno sapere di una vendita di 5 € che stai preparando o di un aperitivo in negozio.

 

Nel frattempo, vorranno ascoltare tutorial o webinar esclusivi per il business!

 

Ad esempio, sai che le aziende hanno fame di capire come usare i tuoi prodotti o servizi per migliorare la loro attività?

 

Per fatturare di più, o per risparmiare tempo… e questi sono tutti contenuti video, articoli o podcast che puoi preparare per loro.

 

Crea campagne di e-mail specifiche per ogni pubblico quando ha senso, ma tieni presente che probabilmente non sarà così per ogni singola e-mail.

 

Questo è il bello della segmentazione della posta elettronica: più elenchi possono coesistere contemporaneamente e puoi sempre utilizzare quello che ha senso per quel contenuto.

 

 

Molto bene!

 

Ti ho sentito urlare “Pietà Fabbro! Ti prego, rallenta!” e quindi mi fermo qui per oggi

 

Quante cose puoi fare? E come farle?

 

Sono domande sane perché ti mettono sulla strada giusta per fatturare di più con la tua azienda!

 

Torneremo la prossima settimana su questo argomento, ma se vuoi applicare sin da subito la potenza dell’automazione e scoprirne tutti i segreti, ho una buona notizia per te.

 

Ti basta andare su https://automazionesumisura.it/ per trovare il videocorso completo e definitivo in grado di fornirti tutte le informazioni che ti servono!

 

È un corso adatto a chi vuole moltiplicare il proprio fatturato automatizzando le comunicazioni e vendendo anche di notte, quando l’azienda è chiusa ma i clienti vogliono comprare…

 

È come avere un venditore attivo 24 ore su 24 sette giorni su sette.

 

È come parlare contemporaneamente a 100 e più persone senza mai stancarsi o perdere la voce.

 

L’automazione è questo e molto di più e puoi scoprirne tutti i segreti andando su https://automazionesumisura.it/

 

Detto questo, continua a seguirmi e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare gli strumenti che ti mette a disposizione il web per aumentare il tuo fatturato!

 

A martedì prossimo,
Il Fabbro

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.