Chiudi

Dividi i contatti ed aumenta il fatturato! – Parte 2

Raccogliere i contatti dei potenziali clienti è una delle strategie più potenti a cui puoi affidare il destino della tua Azienda, ma se non lo fai in maniera corretta diventa solo una perdita di tempo!

 

Abbiamo iniziato questo discorso nell’articolo della settimana scorsa, se non lo hai letto rimedia subito cliccando qui!

 

Comunque ho preparato questo articolo in maniera che sia facilmente comprensibile anche se letto singolarmente, quindi… diamoci dentro!

 

Ce l’hai una bella tazza del tuo caffè preferito bello fumante? Ti servirà.

 

Oggi andiamo di cappuccino

 

Quindi!

 

Nella scorsa puntata abbiamo visto che una lista di contatti ben nutrita e segmentata è ORO per qualsiasi azienda…

 

Ma se non lo fai bene perdi solo tempo ed energie!

 

Ci siamo occupati dei primi due punti di questa lista:

 

  1. Che cos’è la segmentazione della posta elettronica;
  2. Quali sono i vantaggi della segmentazione della posta elettronica;
  3. Come sfruttare i dati per un’efficace segmentazione dei tuoi elenchi;
  4. 12 idee di segmentazione per la tua campagna di Comunicazione Online tramite mail;
  5. Come iniziare con la segmentazione della posta elettronica;
  6. Strumenti e risorse di automazione aggiuntivi.

 

Ora passiamo al terzo…

 

 

Come sfruttare i dati per un’efficace segmentazione degli elenchi

 

Non ci sono regole rigide su quali informazioni puoi e non puoi usare per la segmentazione degli elenchi, ma ci vuole metodo!

 

Una volta il Sarto mi ha detto:

“i dati sono i mattoni con cui costruisci una casa, ma puoi chiamare un mucchio di mattoni alla rinfusa CASA?”

 

Molti dati sono vitali, molti di più ti sono inutili o dannosi perché ti confondono

 

Alcuni dati vanno messi in fila per avere un senso

 

Come fare a scegliere quelli che ti portano più fatturato e come guardarli?

 

Come sai se hai letto i miei altri articoli su CRM ed Automazione, il primo elemento chiave è l’indirizzo mail del potenziale cliente

 

Tutti i dati si collegano a questo indirizzo mail, possono essere aggiunti, modificati ed aggiornati

 

Virtualmente è infinita la quantità di dati che possiamo associare ad ogni singolo indirizzo mail, sta a te raccoglierli ed inserirli… a mano (follia!) o con delle automazioni (scelta buona e giusta)

 

In generale, la segmentazione nasce da dati demografici o comportamentali!

 

Demografia

 

Vediamo un esempio da un colosso dei coupon:

 

 

Te lo ricordi Groupon?

 

Ha fatto scuola in Italia portando i coupon di sconto ad un livello di popolarità altissimo.

 

Qui ne esaminiamo solo la strategia di Comunicazione Online:

 

Groupon molto semplicemente segmenta le e-mail utilizzando le informazioni sulla posizione per inviare offerte nella tua zona.

 

I dati demografici includono tutte le caratteristiche personali dei tuoi clienti: età, sesso, città natale, lavoro, stipendio e così via.

 

Questi sono i tuoi segmenti di livello base: ti aiutano a raggruppare i clienti senza dover raccogliere informazioni dettagliate sugli acquisti o sui modelli comportamentali passati.

 

Ad esempio, ha più senso per un ristorante o per un negozio di ottica segmentare in base all’età quando annuncia i nuovi sconti per anziani!

 

Ecco alcuni altri esempi di utilizzo dei dati demografici per la segmentazione degli elenchi che hanno funzionato egregiamente per i clienti dei Sarti del Web:

 

  • Genere: a volte ha senso commercializzare all’interno delle linee di genere. Maschio, Femmina… con un occhio di riguardo alle sue abitudini!

 

Ad esempio un negozio che vende gioielli e accessori, di sicuro vende maggiormente ad un pubblico femminile…

 

Ma tradizionalmente, gli uomini potrebbero essere quelli che hanno bisogno di una buona idea vicino alle vacanze per non fare brutta figura con la dolce metà!

 

  • Posizione: l’e-mail di Groupon sopra è stata inviata a qualcuno che vive a Las Vegas.

 

Sebbene LEGOLAND si trovi a Carlsbad, in California, la California meridionale è una destinazione popolare per Las Vegas e questo è un dato che Groupon tiene in considerazione.

 

La segmentazione dell’elenco per località ti aiuta a indovinare a cosa potrebbe essere interessato l’utente, il che crea valore per il cliente.

 

  • Titolo di lavoro: Giacomo è un tirocinante, Maria è la segretaria, Carlo è il magazziniere, Giulia è la titolare e magari tutti e quattro sono iscritti alla tua lista.

 

In base alle loro mansioni possono essere interessati ad aspetti diversi del tuo prodotto o servizio, così come sono interessati a comunicazioni di tono differente.

 

Magari Giacomo potrebbe usare il tuo Prodotto o Servizio per un progetto una tantum.

 

Maria può fare gli ordini mensili dopo aver parlato con i vari uffici.

 

Carlo può essere interessato ad una porzione del Prodotto o del Servizio.

 

Maria può valutare un abbonamento annuale.

 

Non devi dare a Giacomo e a Maria le stesse comunicazioni o le stesse proposte… quindi fai in modo che non ricevano le stesse mail!

 

  • Preferenze: il modo più semplice per capire i tuoi clienti? Chiedigli le cose!

 

Se dico ad Amazon qual è la mia squadra di calcio preferita, lui ne terrà conto per decidere cosa inviarmi come proposte di acquisto.

 

La segmentazione per caratteristiche personali, come una squadra del cuore o un obiettivo personale, aiuta le tue mail a rimanere fuori dal cestino.

 

Dati comportamentali

 

 

Audible invia e-mail quando un libro viene rilasciato agli utenti che lo hanno aggiunto alla loro lista dei desideri.

 

Una volta capito chi sta usando o acquistando il tuo prodotto, prova a capire il perché ed il percome questa cosa sta accadendo:

 

Le persone lo inviano come regalo?

Usano solo una sezione o una funzione del tuo sito?

Sono interessati solo a una singola linea di prodotti?

 

Puoi utilizzare questi dati per inviare ai tuoi clienti e-mail pertinenti in base al comportamento:

 

  • Cosa acquistano: nella tua amministrazione hai l’intera cronologia degli acquisti dei tuoi clienti, che indica ciò che saranno interessati ad acquistare in futuro.

 

Non inviare alle persone un’offerta con quello che compreresti tu!

 

 

Quando le persone ricevono mail con le comunicazioni dalle grandi aziende, di solito è perché tali grandi aziende hanno utilizzato la segmentazione comportamentale per vedere cosa hanno acquistato in passato.

 

È per questo che fanno tanti soldi, perché non suppongono.

 

Guardano i dati e prevedono.

 

  • Cosa pensano di acquistare: come con la piattaforma Audible, se le persone aggiungono cose alla loro lista dei desideri, ti dà un’idea di cosa stanno considerando.

 

Questa è anche un’opportunità per dire loro quando viene lanciato qualcosa o se c’è una vendita.

 

Ma la domanda a questo punto è: il tuo cliente ha la possibilità di crearsi la sua lista dei desideri?

 

Ci sono tanti strumenti online che puoi utilizzare per rendere più facile comprare da parte del tuo cliente… se non sai da quale cominciare o come ottenerli possiamo dirtelo noi!

 

TI BASTA CLICCARE QUI!

 

Con una call gratuita (e senza impegno) avrai tutte le info necessarie per muovere i primi passi verso il tuo obiettivo. Che non sia ORA il momento giusto per fare un bel passo in avanti?

 

  • Su cosa fanno clic: nel mondo della Comunicazione Online, i clic sono tutto!

 

Le tue analisi riveleranno su cosa fanno clic gli utenti nelle e-mail, sui social, sul tuo sito e così via.

 

Se le persone fanno regolarmente clic su un tipo specifico di collegamento o elemento, si tratta di informazioni preziose per le e-mail future.

 

Segmenta per canale o anche con più criteri contemporaneamente se puoi effettuare quelle connessioni con un singolo utente!

 

Posso quasi vedere il fumo che ti esce dalle orecchie

 

 

Quante cose puoi fare?

E come farlo?

 

Sono domande sane perché ti mettono sulla strada giusta per fatturare di più con la tua azienda!

 

Torneremo la prossima settimana su questo argomento, ma se vuoi applicare fin da subito la potenza dell’automazione e scoprirne tutti i segreti, ho una buona notizia per te:

 

Ti basta andare su https://automazionesumisura.it/ per trovare il videocorso completo e definitivo in grado di fornirti tutte le informazioni che ti servono!

 

È un corso adatto a chi vuole moltiplicare il proprio fatturato automatizzando le comunicazioni e vendendo anche di notte, quando l’azienda è chiusa ma i clienti vogliono comprare…

 

È come avere un venditore attivo 24 ore su 24 sette giorni su sette.

 

È come parlare contemporaneamente a 100 e più persone senza mai stancarsi o perdere la voce!

 

L’automazione è questo e molto di più e puoi scoprirne tutti i segreti andando su https://automazionesumisura.it/

 

Detto questo, continua a seguirmi e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare gli strumenti che ti mette a disposizione il web per aumentare il tuo fatturato!

 

A martedì prossimo,
Il Fabbro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.