Chiudi

I 6 errori fatali nella tua strategia di acquisizione Clienti – parte 2

  • La vendita diretta non è più possibile nel mercato attuale

  • Puoi attirare centinaia di Contatti di potenziali Clienti dai Social

  • Ci sono 6 errori che tutti fanno e ti rendono impossibile farlo

 

Il mercato è cambiato ed acquisire Clienti si è fatto più difficile rispetto a 20 o 30 anni fa.

 

Su questo non ci piove

 

Ma con i miei contenuti voglio spiegarti che difficile non significa impossibile.

 

Il mondo online ti viene in aiuto spezzando il processo di acquisto in 3 semplici passi:

  1. Acquisire il contatto del potenziale Cliente;
  2. Inviargli una serie di contenuti che lo educano sulle particolarità del tuo Prodotto o Servizio;
  3. Accompagnarlo all’acquisto.

 

Ed è uno schema che puoi adottare anche tu e che abbiamo iniziato ad affrontare settimana scorsa

 

Abbiamo esaminato il primo dei 3 passi, l’acquisizione del contatto del potenziale Cliente.

 

Perché se ad una prima occhiata può sembrare semplice, in realtà è un punto molto delicato.

 

Tante aziende stanno provando ad emulare le Campagne di Comunicazione Online delle multinazionali…

 

…e buttano via i loro soldi.

 

Perché fanno degli errori strategici FONDAMENTALI che impediscono una corretta acquisizione dei contatti!

 

Più precisamente sono 6, uno più letale dell’altro.

 

Ma ora andiamo ad abbatterli a mazzate senza pietà…

 

 

 

 

Nell’articolo precedente che puoi trovare CLICCANDO QUI abbiamo parlato dei primi 3 errori, cioè:

1. Ignorare l’adattamento del prodotto al mercato
2. Non definire un profilo cliente ideale
3. Adottare un approccio unico per tutti

 

Tre mazzate non da poco!

 

Proseguiamo con gli altri 3…

 

4.Sottovalutare le tue esigenze tecnologiche

 

Non puoi attirare i contatti dei potenziali Clienti con un solo strumento. Pensa a tutti i diversi tipi di software di cui hai bisogno:

  • CRM
  • Automazione delle mail
  • Identificazione del visitatore del sito web
  • Analisi del sito web
  • Analisi all’interno del prodotto
  • Gestione dei social media
  • Chat dal vivo

 

Questa è solo la punta dell’iceberg. Un elenco non esaustivo che ti fa capire quanto c’è da fare

 

E questi sistemi devono lavorare insieme in modo affidabile, attivando azioni quando richiesto e alimentando la tua lista senza perdere un dato.

 

Noi Sarti del Web possiamo aiutarti a realizzare tutto questo nella maniera più performante possibile.

 

Ma il punto è che molte aziende sottovalutano il complesso mix di strumenti di cui hanno bisogno per ottenere un vantaggio rispetto alla concorrenza.

 

 

Esistono modi per navigare in queste complessità.

 

Magari vuoi procedere in autonomia e lo rispetto, io per primo ero il meglio smanettone!

 

Ma tieni presente che la tecnologia richiede attenzione per funzionare correttamente.

 

Se non dai ai tuoi strumenti l’attenzione che meritano fin dall’inizio, le complessità non faranno che aumentare.

 

Così come la perdita di soldi, tempo ed energia.

 

5.Ignorare i punti dolenti dei potenziali clienti

 

È facile rimanere intrappolati nel proprio, piccolo mondo, distratti da una visione interna e concentrati sulla promozione del proprio prodotto o servizio.

 

Ma quando lo fai, eludi completamente la cosa più importante che ti porterà clienti: i punti dolenti.

 

This pain is so exhaustive

 

I contenuti che fanno partire una raccolta di contatti profilati sono alimentati da:

  1. Comprendere i punti deboli del tuo pubblico
  2. Aggiunta di valore affrontando quei punti dolenti

 

Se un potenziale cliente ha mostrato interesse per un articolo, un video o un podcast su uno specifico punto dolente, ci sono buone probabilità che provi quel dolore.

 

La tua sequenza di e-mail per nutrire quel contatto dovrebbe fare riferimento agli stessi temi e rimanere coerente con quel primo interesse suscitato.

 

Man mano che il potenziale cliente si avventura sempre più vicino alla tua azienda e all’acquisto, puoi ottenere informazioni più specifiche su di lui.

 

Sul suo “dolore”, su quello che lo muove.

 

E quindi sulla proposta di valore del tuo prodotto o servizio, nel contesto di quel particolare punto dolente.

 

Ciò significa concentrarsi sui punti dolenti durante il viaggio: dall’inizio del percorso del potenziale Cliente con un post sul blog, fino al primo pagamento e molto ma molto oltre…

 

6.Diffusione troppo sottile

 

Questo capita spessissimo con le Piccole e Medie aziende italiane ed è quasi sicuramente una situazione in cui ti trovi anche tu.

 

Il budget a disposizione per la Comunicazione Online è basso.

 

Troppo basso per poter fare tutto assieme!

 

E quindi la tua Comunicazione Online viene diffusa in maniera troppo sottile, leggera.

 

Inefficace.

 

Quando hai solo una certa quantità di denaro con cui lavorare sulla Comunicazione, è importante imparare rapidamente e raddoppiare i canali più efficienti per la generazione di contatti.

 

Non distribuire un budget limitato su tutti i canali contemporaneamente: i risultati non saranno statisticamente significativi.

 

Per trarre conclusioni dai dati, hai bisogno di volume.

 

Con un budget ridotto sparso ovunque, è difficile prendere decisioni future correttamente informate.

 

Inoltre, date le notevoli differenze tra ogni canale di Comunicazione Online ad esempio:

  1. Google Ads
  2. LinkedIn Ads
  3. SEO
  4. Instagram Ads

 

È difficile confrontare le mele con le mele se funzionano tutte contemporaneamente!

 

Questo diventa particolarmente impegnativo quando hai solo una piccola squadra o peggio quando sei da solo o da sola a far tutto…

 

Pensa che noi Sarti del Web siamo in 8 sulle campagne social dei nostri Clienti… ognuno con un compito diverso!

 

Sono un grande sostenitore della metodologia di test interattivo, basata su ipotesi strategiche preparate con cura.

 

Adottando una prospettiva scientifica ed eseguendo esperimenti di acquisizione contatti, puoi testare diversi canali con chiarezza.

 

Naturalmente, l’esperienza è ottima se non sublime quando si sceglie a quali canali dare la priorità.

 

Ma la lezione chiave è: concediti l’opportunità di scoprire quali sono i canali più efficaci, invece di sprecare tutte le risorse su dozzine di canali nell’arco di una settimana.

 

Come sempre, i dati dominano e le decisioni prese di pancia sono IL MALE.

 

Insomma, l’adozione di una mentalità strategica è fondamentale per la generazione di contatti caldi e pronti a comprare…

 

Ci sono migliaia di tattiche là fuori da provare, ma la brutale verità è che è improbabile che la stragrande maggioranza aiuti la tua attività.

 

Per aiutare la tua impresa con la migliore Comunicazione Online, devi prendere ogni strumento con le pinze, usandolo come ispirazione piuttosto che come vangelo.

 

Oppure puoi bruciare le tappe!

 

Vuoi applicare sin da ora la potenza dell’automazione e scoprirne tutti i segreti?

 

Qui c’è la scorciatoia che fa per te.

 

Ti basta andare su www.automazionesumisura.it per trovare il videocorso completo e definitivo in grado di fornirti tutte le informazioni che ti servono!

 

È un corso adatto a chi vuole moltiplicare il proprio fatturato automatizzando le comunicazioni e vendendo anche di notte, quando l’azienda è chiusa ma i clienti vogliono comprare…

 

È come avere un venditore attivo 24 ore su 24 sette giorni su sette.

 

È come parlare contemporaneamente a 100 e più persone senza mai stancarsi o perdere la voce.

 

L’automazione è questo e molto di più e puoi scoprirne tutti i segreti andando su www.automazionesumisura.it

 

Detto questo, continua a seguirmi e vedrai che presto per te sarà facilissimo usare gli strumenti che ti mette a disposizione il web per aumentare il tuo fatturato!

 

A presto e come sempre…

Buona giornata, buon lavoro e buona Comunicazione Online!

Il Sarto

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2023 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.