Chiudi

12 errori di ortografia che minacciano i tuoi post [3 di 3]

Errori da evitare SEMPRE

Quali sono gli errori più comuni (e più orribili da vedere) che commettono le persone in italiano?

 

Eccoci giunti alla 3a e ultima puntata di questa guida della Penna Rossa: impara a distinguere questi errori per non commetterli mai nei testi della comunicazione della tua azienda e trasformarli in calamite per clienti!

 

Abbiamo già visto insieme i primi 8 errori di questa guida, I 12 errori di ortografia che minacciano i tuoi post:

 

PRIMA PARTE (CLICCA QUI per rileggerla)

  • Qual è scritto con l’accento
  • Piuttosto che usato al posto di oppure
  • Un po’ scritto con l’accento al posto dell’apostrofo
  • I pronomi gli/le/loro usati in maniera errata

 

SECONDA PARTE (CLICCA QUI per rileggerla)

  • Si scritto al posto di
  • Perché (e non perchè)
  • La confusione tra centra e c’entra
  • Daccordo e avvolte (al posto di d’accordo e a volte)

 

Oggi ci rimangono quindi gli ultimi 4 da scoprire insieme… e dovrai evitare a tutti i costi anche questi!

 

  • Aeroporto e non aereoporto
  • È e non E‘
  • L’accento su
  • Fa e non

 

Te lo ripeterò all’infinito: queste NON sono fisse da grammar-nazi.

 

Sembrano minimi dettagli: una virgola, un accento, una doppia e via dicendo; certo, presi singolarmente sono elementi “piccoli”.

 

Ma ho una brutta notizia per te: non esistono le bacchette magiche che con un solo solpo ti sistemano l’azienda per sempre e ti portano tutti i clienti che vuoi.

 

Tuttavia…

esiste la Comunicazione Su Misura: un metodo composto di tanti step, di tanti ingranaggi che messi tutti insieme ti servono per attirare tutti i tuoi Clienti Su Misura… ovvero quelli che sono felici di comprare da te, senza chiederti sconti, senza farti perdere tempo e senza badare alla concorrenza.

 

E indovina un po’…

testi corretti, privi di errori ed efficaci sono uno di questi ingranaggi!

 

Ecco perché ogni lunedì scopriamo insieme quali sono gli errori da non fare quando scrivi: perciò, iscriviti subito alla newsletter CLICCANDO QUI e non perderti neanche un articolo!

 

Ora, preparati a leggere l’ultimo capitolo di questa guida: andiamo a scoprire quali sono i 12 terribili errori di ortografia che devi evitare nei tuoi testi!

 

9. AEROPORTO e non AEREOPORTO

Ho visto questo errore troppe, troppe volte.

O meglio, ho visto aeroporto scritto in una marea di modi diversi, molto fantasiosi e tutti sbagliati.

 

E non si fa!

 

Questa parola si scrive in un solo, unico modo:

 

AEROPORTO.

 

Non aereoporto, e nemmeno areoporto.

 

Da dove nascono gli errori? 

Semplice: dalla confusione con la parola aereo, che ha un doppio significato; indica infatti sia il velivolo che l’aggettivo, come ad esempio “traffico aereo”.

 

Ma aeroporto non deriva da aereo, bensì dal francese aéroplane…

e quindi si deve scrivere sempre e solo aeroporto!

 

(Sei curioso di approfondire la questione fin nei minimi dettagli? Vai a rileggere QUESTO ARTICOLO!)

10. È e non E’

Santi numi, qui perdo sempre la pazienza.

Qui stiamo parlando di un errore che viene fatto OVUNQUE, ma non ha scusa che tenga: è pura pigrizia e totale noncuranza.

Io non comprerei mai NULLA da qualcuno che si presenta così!

 

Qual è esattamente il problema? 

 

Che è, voce del verbo essere, 3a persona singolare, tempo presente modo indicativo, si scrive SEMPRE con l’accento grave, e mai con l’apostrofo.

Nemmeno quando è maiuscolo!

 

è → È

 

Non é, non, per nessun motivo, e’.

 

PUNTO.

 

Lo so che sulla tastiera del PC non c’è, ma esistono tasti rapidi, mappa caratteri e anche il copia incolla, quindi non hai scuse!

(Sei curioso di approfondire la questione fin nei minimi dettagli? Vai a rileggere QUESTO ARTICOLO!)

 

11. DÀ

Mettiamo in chiaro una cosa: da, e da’ sono tre parole diverse, hanno significati diversi e quindi si scrivono in maniera diversa.

Apostrofo e accento non sono lì per caso: qui, sono distintivi!

 

  • Da: preposizione semplice
    Esempio: Vado da Bologna a Milano.

 

  • : verbo; 3a persona singolare del verbo dare, tempo presente, modo indicativo.
    Esempio: Vittorio dà un libro a Giacomo.

 

  • Da’: verbo; 2a persona singolare del verbo dare, tempo presente, modo imperativo.
    Esempio: Giovanni, da’ una mano a tuo fratello!

 

Questo è l’unico modo corretto per scrivere queste parole, che NON sono intercambiabili.

 

Perciò, pensa bene a cosa stai scrivendo, e usa accento o apostrofo ogni volta che sono necessari… e mai quando non sono richiesti.

 

(Sei curioso di approfondire la questione fin nei minimi dettagli? Vai a rileggere QUESTO ARTICOLO!)

12. FA e non FÀ

  1. FA e non FÀ

Altro monosillabo, altro problema di accento.

 

Però, rispetto a quello che abbiamo appena visto al punto 11… possiamo quasi dire che sia al contrario: ecco perché dobbiamo farci attenzione.

In sostanza:

 

Fa: verbo, 3a persona singolare del verbo fare, tempo presente, modo indicativo

si scrive sempre

SENZA ACCENTO.

 

La forma NON esiste: è sempre e comunque un erroraccio da evitare.

 

Tuttavia, esiste un caso in cui invece è richiesto l’apostrofo e non l’accento: fa’.

 

Si tratta sempre di una voce del verbo fare, ma in questo caso è la 2a persona singolare dell’imperativo presente: “Fa’ la cosa giusta!”

(Sei curioso di approfondire la questione fin nei minimi dettagli? Vai a rileggere QUESTO ARTICOLO!)

QUINDI…

Oggi abbiamo concluso la serie dei 12 peggiori errori ortografici che devi evitare a tutti i costi, chiudendo in bellezza con: 

 

Si scrive AEROPORTO e non AEREOPORTO

È non si scrive mai E’

DÀ è diverso da DA

FA si scrive sempre senza accento

 

Il consiglio della Penna Rossa? 

Ora che è completa, rileggiti dall’inizio la guida, stampati in mente molto bene tutti gli errori da non commettere insieme e poi… scrivi!

 

Ora tocca a te!

 

I tuoi testi aspettano te per iniziare a brillare e catturare tutti i clienti che li leggeranno: curali per bene, scrivili e riscrivili, rendili accattivanti e interessanti come non mai e riuscirai a eclissare ogni parola scritta dai tuoi concorrenti!

Vuoi capire cos’altro ti serve, oltre all’ortografia, per strutturare la comunicazione online della tua azienda?

 

Allora non aspettare: 

è uscito da pochissimo il SECONDO libro del Sarto: COMUNICAZIONE SU MISURA: la STRATEGIA DIGITALE che porta la tua azienda al SUCCESSO!

Sei pronto a imparare le tecniche del Sarto per impostare la strategia in grado di portare alla tua azienda il fatturato che hai sempre sognato?

 

Clicca qui per acquistare subito la tua copia!

 

E per scoprire altri errori da NON fare…

… ci vediamo lunedì prossimo!

 

La Penna Rossa

 

BIBLIOGRAFIA

BARATTER P., Il punto e virgola. Storia e usi di un segno, Carocci, Roma 2018.

BECCARIA G.L., Dizionario di linguistica e di filologia, metrica, retorica, Einaudi, Torino 2004.

BERRUTO G., Corso elementare di linguistica generale, UTET, Torino 2012.

CARRADA L., Paroline & Paroloni; Zanichelli, Bologna 2018.

CANNAVACCIUOLO A., Manuale di copywriting e scrittura per il web, Hoepli, Milano 2019.

CERRUTI M., CINI M., Introduzione elementare alla scrittura accademica, Laterza, Roma-Bari 2010.

D’ACHILLE P., L’italiano contemporaneo, Il Mulino, Bologna 2006.

DEL BONO G., La bibliografia, Carocci, Roma 2000.

DELLA VALLE V., PATOTA G., Piuttosto che: cose da non dire, cose da non fare, Sperling&Kupfer, Milano 2013.

FANCIULLO F., Introduzione alla linguistica storica, Il Mulino, Bologna 2007.

EDIGEO (a cura di), Manuale di redazione, Editrice Bibliografica, Milano 2013.

GHENO, V., Guida pratica all’italiano scritto (senza diventare grammarnazi), Franco Cesati Editore, Firenze 2016.

GIUNTA, C., Come non scrivere, Utet, Milano 2018.

MARTINUCCI A., Guida alla bibliografia internazionale, Editrice Bibliografica, Milano 1994.

MIDDENDORP J., TWOPOINTS.NET, Type Navigator. The Independent Foundries Handbook, Gestalten, Berlin 2011.

MORTARA GARAVELLI B., Prontuario di punteggiatura, Laterza, Bari-Roma 2020.

PENSATO R., Manuale di bibliografia, Editrice Bibliografica, Milano 2007.

SCALA F., Piccolo manuale del correttore di bozze, Modern Publishing House, Milano 2011.

SCALA F., SCHIANNINI D. (a cura di), Piccolo manuale di editing, Modern Publishing House, Milano 2009.

SERIANNI L., Italiano, Garzanti, Torino 2000.

 

SITOGRAFIA

Accademia della Crusca – accademiadellacrusca.it

Campagna a sostegno dell’uso corretto di Piuttosto che – piuttostoche.com

Treccani online – treccani.it

Zanichelli online – dizionaripiu.zanichelli.it

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi richiesti sono marcati *

© 2022 I Sarti del Web | Tema WordPress: Annina Free di CrestaProject.